eros ramazzotti perfetto
|

Eros Ramazzotti “Perfetto”: «Mia moglie mi ha salvato la vita»

Eros Ramazzotti è stato salvato da sua moglie, la modella Marica Pellegrini. Lo racconta il cantante italiano in un’intervista concessa a Express, popolare tabloid tedesco, in occasione dell’uscita del suo nuovo disco, “Perfetto”.

EROS RAMAZZOTTI PERFETTO

– Martedì 12 maggio del 2015 uscirà il nuovo lavoro di Eros Ramozzotti. La popstar, uno dei cantanti italiani più famosi all’estero, ha dialogato con un giornale tedesco, Express di Colonia, sul suo nuovo disco così come la sua vita privata. Eros Ramozzotti è legato da diverso tempo a Marica Pellegrini, una modella di 26 anni, circa la metà dei suoi anni, con cui ha avuto due bambine e con cui si è sposato da un anno. L’altra figlia di Ramazzotti è Aurora, nata dal precedente matrimonio con Michelle Hunziker. Il cantante si definisce stupito per la felicità raggiunta col matrimonio.

Si può dire che non me lo sarei aspettato. Non sono mai stato una persona, che si lega facilmente, ho bisogno di fiducia. Il mio matrimonio va perfettamente. Mia moglie mi ha salvato da me stesso. Conosco persone, che non hanno una relazione. Sbagliano spesso strada. Ho osservatore come le persone sole commettano più errori di chi si trova in un legame sentimentale.

Eros Ramozzotti spiega a Express il significato di un paio di canzoni presenti in “Perfetto”. Il pezzo “Un’alta estate” tratta una visione ricorrente del cantante, ovvero un rapporto sessuale dentro al mare. Un’esperienza mai fatta da Eros Ramazzotti, che però ha voluto riflettere su quali emozioni potrebbe suscitare in un uomo questo tipo di rapporto. In un’altra canzone Eros Ramazzotti si immagina come sua figlia Raffaella, che ora ha 3 anni, si possa prendere cura di lui quando sarà anziano.

Questo succederà prima o poi, non ho bisogno di molta fantasia per immaginarmelo. Ho 51 anni e trovo molto bello il pensiero di esser circondato dai miei figli quando non avrò più forze.

LEGGI ANCHE


Pino Daniele e la notte in cui sono morte le agenzie

Michelle Hunziker e il dramma del fratello malato: «Perché non mi parli più?»