|

Silvio Berlusconi ritorna a fare le corna. A un bambino

È un Silvio Berlusconi molto allegro quello che torna a Portofino e dintorni dopo 5 anni dall’ultima visita. Ed è subito un piccolo bagno di folla tra facezie e foto con le corna.

berlusconi cornaSILVIO BERLUSCONI IN LIGURIA –

C’erano alcuni fan che lo aspettavano in piazza del Polpo a Rapallo e Berlusconi, accompagnato da Francesca Pascale e dal candidato alla presidenza della Regione per il centro destra, Giovanni Toti, è stato accolto dal sindaco Carlo Bagnasco (FI) per un’uscita dal sapore squisitamente elettorale a sostegno della candidatura di Toti.

UN POLITICO IN CAMPAGNA ELETTORALE –

Un Berlusconi del tutto a suo agio ha imbastito un siparietto con un bambino di 11 anni che ha dato a Berlusconi il biglietto da visita del negozio di sua mamma. «Presidente, ci venga a trovare – ha detto il bimbo – vendiamo articoli da regalo e tante cose belle». «Ti nomino mio consulente», ha risposto Berlusconi dopo che il piccolo gli aveva anche dato consigli sulla cifra a cui avrebbe dovuto vendere i selfie e le foto autografate.

LEGGI ANCHE: Berlusconi cade dal palco: «Colpa della sinistra»

L’ESPEDIENTE DELLE CORNA –

Il leader di Forza Italia si è poi divertito a fare foto con alcuni bambini e a uno ha fatto le corna sulla testa. Una mossa che evoca la famosa gaffe al vertice UE di Caceres del 2002 (in copertina), quando si esibì nelle corna durante lo scatto della foto ufficiale in compagnia degli altri leader. Una mossa da maestro della comunicazione, che gli ha consentito di strappare uno spazio su tutti i media anche in un’occasione minore.