Sorpresa: Sergio Staino tifa il premier, «La base è con Renzi e anche io»

di Redazione | 30/04/2015

Sergio Staino

Strano ma vero. Sergio Staino fa l’endorsement verso il presidente del Consiglio Matteo Renzi. Il vignettista simbolo della sinistra italiana lo racconta ad Annalisa Cuzzocrea su Repubblica:

Ma il popolo del Pd lo incontri soprattutto quando parli con Sergio Staino, che da Parma – dov’è insieme ad altri militanti – ti dice: «La base è con Renzi, e anche io», mentre sembra di vedere Bobo che gesticola e Ilaria con un punto interrogativo nella nuvoletta. «C’è un popolo disorientato della sinistra che nella migliore delle ipotesi si disinteressa di questa legge, o che non ha capito come possa essere antidemocratica se poi basta qualche ritocchino per farla andar bene. Come si può permettere che persone come Bersani o D’Alema, che ci hanno portato in questo vicolo cieco, che hanno favorito l’ascesa di Renzi e che si dovrebbero ritirare, rovinino il lavoro del governo per il loro tornaconto? Dire che se queste cose le facesse Berlusconi saremmo in piazza è un ragionamento astratto, perché in piazza scendevi con un’alternativa, un’idea politica per cambiare l’Italia. Ma se lo ricordano il 25 aprile quando c’era Berlusconi? Lo sanno che se si va al voto vincono i grillini e Salvini? Non si può dire che siamo nel fascismo. Capisco D’Alema che ha una concezione della politica come potere personale, ma Cuperlo, come fa a non capire che deve mettere la sua forza intellettuale a servizio di una battaglia interna nel partito? È da dentro che bisogna lavorare per un governo migliore». Infine, una vignetta: «Ho disegnato Saturno che mangia i suoi figli: D’Alema e Bersani si stanno mangiando Cuperlo e Speranza».

LEGGI ANCHE: Se Gramsci cazzia l’Unità

(In copertina vignetta d’archivio su Massimo D’Alema)