Elezioni Regionali, gli ultimi sondaggi: in Campania De Luca a +3 da Caldoro

di Donato De Sena | 28/04/2015

In Campania il candidato del centrosinistra Vincenzo De Luca può vantare 3 punti percentuali di vantaggio sul governatore uscente Stefano Caldoro. In Veneto il leghista Luca Zaia mantiene sull’eurodeputata Pd Alessandra Moretti un margine di 6,5 punti. In Liguria è testa a testa tra la renziana Raffaella Paita e Giovanni Toti. Sono questi i principali dati che emergono dagli ultimi sondaggi realizzati con metodologia Cawi (interviste web) dal sito Scenari Politici in vista delle Elezioni Regionali del 31 maggio. Le rilevazioni di Scenari Politici sono state realizzate nei giorni 20-24 aprile su campioni utili di 300-600 elettori e pubblicate nei giorni scorsi nell’area del sito riservata ai clienti. Da oggi sono disponibili in modalità free.

 

LEGGI ANCHE: Italicum, sondaggi politici: chi andrà al ballottaggio con il Pd?

 

SONDAGGI ELEZIONI REGIONALI, CAMPANIA –

Ebbene, secondo il sondaggio in Campania De Luca otterrebbe se si votasse oggi il 39% dei consensi contro il 36% del candidato di centrodestra Caldoro. L’ex sindaco di Salerno, dunque, perderebbe due punti rispetto ad una precedente rilevazione compiuta dallo stesso autore nei primi giorni di aprile. Il divario tra De Luca e Caldoro, si sarebbe ridotto dai 7 ai 3 punti percentuali. Per quanto riguarda il Movimento 5 Stelle, è positivo il dato di Valeria Ciarambino, che Scenari Politici segnala al 18%, stesso dato di tre settimane fa. Mentre Salvatore Vozza, candidato di Sel, si ferma nel sondaggio al 5% di consensi. Va precisato comunque che nelle settimane scorse le società Ipr Marketing, Tecnè, Datamedia ed Enterprice Contact avevano tutte segnalato un margine di vantaggio a favore di Caldoro su De Luca.

SONDAGGI ELEZIONI REGIONALI, VENETO –

C’è meno incertezza in Veneto, dove il governatore uscente Zaia, con il 38% dei consensi stimato, mantiene un margine di 6,5 punti sulla candidata Pd Moretti, stabile al 31%. Crescono negli ultimi giorni sia il candidato del Movimento 5 Stelle Jacopo Berti, che passa dal 12 al 13%, sia il sindaco di Verona Flavio Tosi, passato dall’11 al 12,5%.

SONDAGGI ELEZIONI REGIONALI, LIGURIA –

Per quanto riguarda la Liguria, sembra equilibrata la sfida tra i due principali competitor per la presidenza della Regione. La renziana Paita scende secondo Scenari Politici dal 31,5 al 30,5%, mentre l’azzurro Toti, uno dei componenti del cerchio magico berlusconiano, sale dal 29,5 al 30%. Molto incoraggiante è poi il dato della pentastellata Alice Salvatore, che cresce dal 20 al 21,5%. Luca Pastorino, sostenuto da minoranza Pd, Sel e Rifondazione Comunista, invece, scende dal 19% di inizio aprile al 14,5%.

SONDAGGI ELEZIONI REGIONALI, PUGLIA –

A leggere i sondaggi non dovrebbe esserci storia in Puglia, dove l’ex sindaco di Bari Michele Emiliano può vantare un margine rassicurante sui due candidati di centrodestra. Francesco SchittuLli, appoggiato da Ncd e Fratelli d’Italia, viene valutato al 22,5%. Antonella Laricchia, Movimento 5 Stelle, al 17,5%. Adriana Poli Bortone, sostenuta da Forza Italia e Noi con Salvini, al 16%.

 

LEGGI ANCHE: M5S, ecco i parlamentari-pizzaioli: da Di Maio a Di Battista (VIDEO)

 

SONDAGGI ELEZIONI REGIONALI, TOSCANA –

Epilogo quasi scontato anche in Toscana. Il sondaggio di Scenari Politici segnala il candidato del Pd, e presidente in carica, Enrico Rossi al 49,5%, contro il 15,5% di Giacomo Giannarelli, Movimento 5 Stelle, e l’11,5% di Luca Borghi, rappresentante della Lega Nord. Stefano Mugnai, appoggiato da Forza Italia, non va oltre il 9%.

SONDAGGI ELEZIONI REGIONALI, UMBRIA –

Sarà con buone probabilità ancora una volta guidata dal centrosinistra anche la rossa Umbria. La governatrice uscente Catiuscia Marini viene segnalata al 43%. Il suo principale avversaro, Claudio Ricci, sostenuto da Forza Italia, Lega Nord, Fdi e altri, si ferma invece al 34%. In questo caso va comunque segnalato che il gap tra i due tende a diminuire: è sceso dai 17 punti delle settmane scorse ai 9 attuali.

SONDAGGI ELEZIONI REGIONALI, MARCHE –

Un’indicazione chiara sul possibile esito elettorale, arriva infine dalle Marche. Il candidato Pd Luca Ceriscioli secondo il sondaggio di Scenari Politici vale il 37,5% dei consensi. Quello di centrodestra, Gianmario Spacca, presidente in carica dal 2005 eletto con il centrosinistra, solo il 24. Giovanni Maggi, in corsa per il Movimento 5 Stelle, viene stimato al 20%.

(Foto di copertina: Giornalettismo)

TAG: sondaggi