obesità attività fisica
|

«Fare attività fisica non ti salverà dall’obesità»

L’editoriale di tre esperti internazionali sul British Journal of Sports Medicine afferma che l’esercizio fisico non è un rimedio contro l’obesità e che è ora di «sfatare il mito» che sostiene questa credenza.

obesità

L’ESERCIZIO FISICO FA BENE, MA NON CONTRO L’OBESITÀ –

C’è un’importante premessa da fare e da tenere a mente prima di esaminare le conclusioni dell’editoriale, i tre esperti, infatti, scrivono e confermano che l’esercizio fisico è fondamentale per la prevenzione di malattie quali il diabete, le patologie cardiache, la demenza e altro ancora. Dove si allontanano dalla convinzione comune e dalle linee-guida dell’OMS e di quasi tutti i ministeri della sanità è nell’affermare che l’esercizio fisico ha un’influenza minima sulla condizione degli obesi.

GLI OBESI DEVONO MANGIARE MENO –

Gli obesi devono ridurre l’ingestione di zuccheri e carboidrati prima di tutto, non ci sono alternative e, secondo gli esperti, l’idea che l’esercizio fisico possa in qualche modo bilanciare l’abuso di questi ingredienti è un cavallo di battaglia sostenuto dall’industria alimentare, che ha interesse a proporre espedienti capaci di sdoganare l’alimentazione poco salutare.

IL TRUCCO DELL’INDUSTRIA ALIMENTARE –

L’editoriale sostiene che le tattiche dell’industria alimentare in questo caso sono terribilmente simili a quelle adottate da Big Tobacco, sostenendo che l’associazione delle bevande zuccherate e il junk food con lo sport e la pubblicità di eventi sportivi deve finire. E non è finita, perché i tre esperti avvertono che il 40% delle persone che pure non hanno problemi di peso soffrono di anomalie metaboliche tipicamente associate con l’obesità e figlie di un’alimentazione poco salutare.

 

LEGGI ANCHE:  Giuliano Ferrara a Le Iene sull’obesità: la gente bombardata dalla finta perfezione formale.

 

PRIMO: MANGIARE POCO E BENE –

Non aiuta nemmeno il conto delle calorie, perché il punto non è nelle calorie, ma nella fonte delle calorie, con gli zuccheri che aumentano il diabete 11 volte più dello stesso equivalente di calorie fornite dai grassi. I tre citano poi uno studio pubblicato da Lancet che ha dimostrato come il mangiare male sia legato all’insorgere di malattie più della mancanza d’attività fisica, dell’alcol e del fumo insieme. Gli obesi quindi non devono fare esercizi, che non servono a niente o quasi se prima non mangiano di meno e meglio e nessuno in generale deve illudersi di poter compensare i danni di un’alimentazione sbagliata con l’esercizio fisico. Quindi dieta sana con meno grassi, zuccheri e sale e attività fisica sono accettabili, ma senza la prima la seconda diventa quasi irrilevante per i diabetici e non protegge gli altri dai danni di una dieta squilibrata o dell’abuso di junk food.

(Photocredit copertina: Sean Gallup/Getty Images News)

 

TAG: Dieta