sgarbi fiorello maurizio costanzo show
|

La pacata risposta di Vittorio Sgarbi a Fiorello: «Non rompa i cog***i, il maleducato è lui» (e tanto altro)

Continua lo scambio di “complimenti” tra Fiorello e Vittorio Sgarbi dopo l’ospitata al Maurizio Costanzo Show di domenica sera: ora tocca al critico d’arte rispondere allo showman, che su Twitter gli aveva dato del «gran maleducato». E Sgarbi, intervenendo a La Zanzara di Radio24, non usa certo il guanto di velluto: «Non ho capito questo ca***o di Fiorello, come si chiama. Cosa vuole, che ascolti in silenzio come fosse il Requiem la sua canzoncina?».

sgarbi fiorello maurizio costanzo show
Photocredit: Mediaset/Maurizio Costanzo Show

SGARBI RISPONDE A FIORELLO: «MA CHE CA***O VUOLE?» –

La “lite” a distanza tra Fiorello e Sgarbi era iniziata domenica sera, subito dopo il collegamento con il Teatro Comunale di Ferrara dove lo showman siciliano si stava esibendo nel suo spettacolo. Mentre Fiorello dialogava – non senza qualche difficoltà tecnica – Sgarbi si intratteneva in una telefonata, lì, direttamente sul palco del Maurizio Costanzo Show. Fiorello aveva poi twittato bacchettando il comportamento poco educato del critico d’arte. La cosa, però, non è finita qui. È Il Messaggero a riportare le parole di Sgarbi al programma radiofonico di Giuseppe Cruciani:

«Non ho capito questo ca***o di Fiorello, come si chiama. Cosa vuole, che ascolti in silenzio come fosse il requiem la sua canzoncina? È una cosa inaudita, non c’era nulla di religioso e il collegamento era assolutamente imperfetto. Non rompa i cog***i, il maleducato è lui».

Insomma, Sgarbi sostiene che sarebbe stato realmente maleducato soltanto se si fosse messo a parlare durante una manifestazione sacra:

«[…] Posso ascoltare Pazza Idea di Patty Pravo e scop***e nello stesso momento oppure Sapore di sale mentre sono in bagno. Il collegamento era molto difficile, io sentivo a metà, a un certo punto sembra che il collegamento fosse chiuso, invece è tornato e gli hanno chiesto di cantare una canzone. Io mi sono messo a parlare al telefonino perché la vita è più importante di queste cose, ho risposto e non ho ascoltato la canzone. Ma che ca***o vuole?»

 

LEGGI ANCHE: Servizio pubblico intervista la ragazza rom che parlò con Mediaset: «Mi hanno pagato 20 euro per dire che ne che rubo 1000»

 

SGARBI: «FIORELLO È UN POVERETTO» –

Scuse? Per Sgarbi non se ne parla neanche:

«Montare una stronzata su questo dimostra che non ha il senso della misura. Ma chi ca***o è Fiorello? È Beethoven? Che ca***o vuole da me? Non mi scuso di nulla. Ma ti pare possibile che un poveretto come questo, che non è nessuno sul piano della musica, ma un intrattenitore e un comico… non ho sbagliato affatto. Fiorello deve imparare l’educazione. E poi io da Costanzo vado gratis, avete capito? Gratis. E tengo il telefono acceso, da sempre, non me ne frega niente. È il numero uno? Non me ne frega niente. Per me fa fatica ad arrivare al numero quattro».

(Photocredit copertina: Mediaset/Maurizio Costanzo Show)