Come Zlatan Ibrahimovic ha preso in giro il Barcellona

di Redazione | 21/04/2015

Zlatan Ibrahimovic

Zlatan Ibrahimovic e Barcellona.

Questa sera la stella del Paris Saint Germain tornerà al Camp Nou per conquistare una difficilissima qualificazione alla semifinale. L’esperienza coi blaugrana è stata probabilmente il passaggio più sfortunato della carriera di Zlatan Ibrahimovic, che abbandonò la squadra spagnola prendendo in giro il presidente e l’allenatore.

ZLATANI IBRAMAHIMOVIC BARCELLONA – Dopo non aver partecipato alla gara di andata perché squalificato Zlatan Ibrahimovic questa sera sarà uno dei principali protagonisti di Barcellona contro il Paris Saint Germain. La relazione tra il campione svedese, da dieci anni uno dei calciatori più forti del mondo, e la squadra blaugrana è stata molto complicata. Ceduto a sorpresa dall’Inter, che accettò di corsa lo scambio con Samuel Eto’o, visto l’ampio conguaglio ottenuto, Zlatan Ibrahimovic non si integrò mai nel Barcellona di Messi, Iniesta e Xavi. Particolarmente conflittuale è stata la relazione con Pep Guardiola, l’allenatore che aveva voluto Ibrahimovic al Barça per poi pentirsene. Nella biografia “Io, Zlatan” la stella del PSG racconta come verso la fine della stagione il presidente del Barcellona, Sandro Rosell, abbia chiesto a Zlatan Ibrahimovic in che squadra si volesse trasferire. Il calciatore, assistito dal suo procuratore Mino Raiola, ha attuato una strategia molto astuta per allontanarsi dal Barça, dove era prigioniero di un contratto pesantissimo e di un costo eccessivo praticamente per tutte le squadre del mondo.

LEGGI ANCHE

Zlatan Ibrahimovic uccide un alce da 500 kg e scatena la protesta degli animalisti
Zlatan Ibrahimovic: l’incredibile gol da taekwondo in allenamento
Ibra: «Francia paese di m…». Le Pen: «Quelli che lo pensano possono andarsene»

ZLATAN IBRAHIMOVIC MILAN – Zlatan Ibrahimovic voleva andare al Milan, ma sapeva che la squadra di Berlusconi e Galliani non aveva i soldi per pagargli un contratto generoso come quello che aveva a Barcellona insieme al prezzo del cartellino. Per questo Ibra ha detto ripetutamente al presidente Sandro Rosell di volersi trasferire al Real Madrid, per tornare ad allenarsi con Josè Mourinho, con cui aveva giocato la sua ultima stagione nell’Inter. All’inizio delle trattative con il Milan il prezzo di Zlatan Ibrahimovic chiesto dal Barcellona era di 70 milioni di euro, ed è poi sceso, o meglio crollato, a 25. Una “svalutazione” accettata da Sandro Rosell per impedire che Zlatan Ibrahimovic rimanesse ancora a Barcellona, oppure andasse al Real Madrid. In realtà il calciatore svedese aveva intenzione di andare al Milan, società con cui ha giocato per due stagioni prima di esser ceduto alla sua attuale compagine, il PSG. Questa sera Zlatan Ibrahimovic potrebbe prendersi un’ulteriore e clamorosa vendetta sul Barcellona se riuscisse a ribaltare l’esito di una qualificazione che appare scontata dopo la netta vittoria di Messi e compagni a Parigi.

Photocredit: MARTIN BUREAU/AFP/Getty Images