|

Il pestaggio della transgender che scandalizza il Brasile

Veronica Bolina è una famosa transgender brasiliana che è stata arrestata, portata in un carcere maschile, rasata e sfigurata a forza di botte.

Veronica Bolina

L’ARRESTO E POI LE BOTTE –

Veronica Bolina è stata arrestata domenica in seguito a una lite con un’anziana vicina e tradotta in un carcere maschile. Le foto che la ritraggono a petto nudo, malamente rasata, ammanettata mani e piedi e sfigurata dalle botte hanno destato scandalo in Brasile, dove si è subito accesa la polemica, anche perché nel paese è evidente una forte transfobia, che ha portato all’uccisione di 113 persone transgender solo l’anno scorso.

LEGGI ANCHE: Cesare Battisti è stato arrestato (e poi rilasciato) in Brasile

LA TRANSGENDER MALMENATA –

Bolina non ha subito passivamente, nel corso di un trasferimento ha infatti addentato l’orecchio di una guardia staccandogliene un bel pezzo (anche in questo caso le immagini pubblicate su Twitter sono molto impressionanti. Secondo Alessandro Melchior, coordinatore delle politiche LGBT per la città di San Paolo, Bolina gli avrebbe raccontato di essere stata malmenata più volte, anche in ospedale.

LE AUTORITÀ PROVANO A RIMEDIARE –

In seguito al montare delle proteste in rete (hashtag #SomosTodasVeronica) è stato diffuso un audio nel quale Bolina nega di essere stata torturata e dice di aver bisogno di essere rinchiusa, ma sul fondo si sentirebbe la voce di Heloísa Alves, coordinatrice delle Politiche per la Diversità Sessuale dello Stato di San Paolo che le suggerisce che dire.