Papa Francesco contro la teoria del Gender: «È un passo indietro»

di Marco Esposito | 15/04/2015

Papa Francesco contro la teoria di Gender

Papa Francesco si esprime nettamente contro la teoria del Gender nella sua catechesi sulla famiglia. «Mi domando, se la cosiddetta teoria del gender non sia anche espressione di una frustrazione e di una rassegnazione, che mira a cancellare la differenza sessuale perché non sa più confrontarsi con essa. Eh, rischiamo di fare un passo indietro. La rimozione della differenza, infatti, è il problema, non la soluzione»

LEGGI ANCHE > ERDOGAN MINACCIA PAPA FRANCESCOPapa Francesco contro la teoria Gender

PAPA FRANCESCO UDIENZA GENERALE DEL MERCOLEDÌ

Il Pontefice, in una piazza San Pietro gremita di 25.000 persone, durante l’udienza generale del mercoledì è tornato a parlare di famiglia, un «grande dono che Dio ha fatto all’umanità con la creazione dell’uomo e della donna e con il sacramento del matrimonio. Questa catechesi e la prossima riguardano la differenza e la complementarità tra l’uomo e la donna, che stanno al vertice della creazione divina». Francesco, dopo un breve commento al primo racconto della creazione, nel Libro della Genesi, si è soffermato sulal complementarità tra donne e uomo, e sulle loro differenze: «L’esperienza ce lo insegna: per conoscersi bene e crescere armonicamente l’essere umano ha bisogno della reciprocità tra uomo e donna. Quando ciò non avviene, se ne vedono le conseguenze»

PAPA FRANCESCO E L’AFFONDO CONTRO LA TEORIA DEL GENDER

Poi, il Papa si è espresso chiaramente contro la teoria del Gender: «La cultura moderna e contemporanea ha aperto nuovi spazi, nuove libertà e nuove profondità per l’arricchimento della comprensione di questa differenza. Ma ha introdotto anche molti dubbi e molto scetticismo. Per esempio, io mi domando, se la cosiddetta teoria del gender non sia anche espressione di una frustrazione e di una rassegnazione, che mira a cancellare la differenza sessuale perché non sa più confrontarsi con essa. Eh, rischiamo di fare un passo indietro. La rimozione della differenza, infatti, è il problema, non la soluzione». Una “differenza” alla base della famiglia «naturale»: «Con queste basi umane, sostenute dalla grazia di Dio, è possibile progettare l’unione matrimoniale e familiare per tutta la vita. Il legame matrimoniale e familiare è una cosa seria, e lo è per tutti, non solo per i credenti».

E infine, Papa Francesco lancia una “sfida” agli intellettuali: «Vorrei esortare gli intellettuali a non disertare questo tema, come se fosse diventato secondario per l’impegno a favore di una società più libera e più giusta».

Photo Copertina CREDITS: ANSA/ ALESSANDRO DI MEO