|

La mappa mondiale dei paesi più atei

È la Cina il paese più ateo del mondo, seguito  dalla Svezia e dalla Repubblica Ceca. A rivelarlo è un sondaggio realizzato dalla nota società americana Gallup International ripreso oggi dal Washington Post. Il paese più popoloso del mondo sarebbe dunque anche quello meno religioso. Stando alla ricerca, effettuata da Gallup su 65 paesi con 63.898 interviste, sostiene di essere ateo e non credente circa il 90% dei cinesi, ma valori alti vengono registrati anche in Europa e altre regioni asiatiche.

 

mappa paesi più atei

 

PAESI PIÚ ATEI, CINA E SVEZIA AI PRIMI POSTI –

In Svezia, ad esempio, emerge un minore legame della popolazione rispetto al passato con le festività di Natale e Pasqua. Si dicono oggi non religiosi circa i 3/4 degli svedesi e solo l’8% di loro afferma di partecipare regolarmente alle funzioni religiose. In alto in classifica spuntano poi il Regno Unito e l’Olanda, seguite da Germania, Svizzera, Spagna e Austria. In Francia si dichiara ateo circa il 50% della popolazione. È significativo e sorprendente anche il dato di Israele, dove il tasso dei non credenti sale al 65%. In cima alla classifica dei paesi più religiosi c’è invece la Thailandia, dove sid cie credente il 94% delle persone, seguita da Armenia, Bangladesh, Georgia e Marocco. Per quanto riguarda l’età della popolazione atea sorprende poi il fatto che la quota dei non credenti sia più bassa tra i giovani. Gli under 34 solitamente si rivelano più religiosi degli anziani.

 

 

paesi più atei

 

LEGGI ANCHE:
Papa Francesco: «Il genocidio armeno fu il primo della storia». La Turchia richiama l’ambasciatore
Arriva il lieto fine: Paolo Brosio ha incontrato Papa Francesco (quello vero)

 

PAESI PIÚ ATEI, AFRICA E MEDIO ORIENTE IN BASSO –

Interessante è poi la relazione tra denaro e ateismo. Secondo i sondaggi il livello di istruzione ha un’influenza minore sull’orientamento religioso, mentre ha un peso maggiore il livello del reddito. Si tratta di un’osservazione già emersa da una ricerca del Pew Research Center pubblicata a marzo, che ha rivelato come nei paesi più ricchi la popolazione tenda ad essere meno religiosa. In questo caso i valori anomali riscontrati sono stati quelli di Cina e Stati Uniti. Nel mondo sarebbero mediamente 6 su 10 le persone religiose, con una maggiore presenza di credenti in Africa e Medio Oriente, dove 8 persone su 10 sostengono di essere credenti. Seguono in classifica i paesi dell’Europa dell’Est, americani e asiatici.