MILAN-SAMPDORIA 1-1. Soriano in gol su assist capolavoro di Eto’o, ma Duncan rovina tutto

di Boris Sollazzo | 12/04/2015

MILAN-SAMPDORIA DIRETTA LIVE

MILAN-SAMPDORIA RISULTATO FINALE  1-1 – I rossoneri tirano fuori la grinta dopo il pareggio regalato dai blucerchiati grazie all’autorete goffa di Duncan, i sampdoriani non sanno mettere a frutto la superiorità tecnica e tattica. Pareggio utile solo agli ospiti, che tengono il Milan a sette punti di distanza e sono ancora in lotta per il quarto posto, con una piccola speranza Champions. Per i rossoneri, invece, sembra chiusa la porta della qualificazione in Europa League, anche nel caso di settimo posto utile all’accesso alla manifestazione continentale. Un grandissimo Eto’o non basta a Mihajilovic, che prova forse una formazione troppo pesante, la sorpresa Suso entra troppo tardi per Inzaghi.

95′- Partita finita. Ultima occasione per Mexes, cross di Bonaventura, lui ci arriva con grinta, ma è troppo lontano dalla porta. La Samp soffre, ma tiene i rossoneri a sette punti.

94′- Suso, Menez, Pazzini, la Samp disperatamente si difende. Splendido recupero.

93′- Muriel prova un tiro velleitario, Eder, libero, si arrabbia.

92′- Suso e Pazzini le tentano tutte, fasi confuse di gioco, i rossoneri vogliono vincere.

90′- Tutto è possibile, ben cinque minuti di recupero, squadre lunghissime. Duncan e Menez hanno provato soluzioni individuali in corsa.

87′- Tutti la passano a Suso ora, sembra lui il possibile hombre del partido. Intanto Wszolek entra al posto di De Silvestri, che sulla goffa caduta mentre caricava un tiro potenzialmente pericoloso, ha visto la sua caviglia girarsi.

85′- De Silvestri scivola, contropiede di Mexes, lancio per Suso, che passa a Menez. Potrebbe fare un numero dei suoi, ottiene “solo” l’angolo con un piattone.

84′– Suso-De Sciglio, cross per Pazzini, colpo di testa in tuffo, palla ampiamente fuori. Ma lo spagnolo ha cambiato la partita.

82′- Che occasione per Suso! Inventa un tiro dai 16 metri, palo pieno, portiere battuto.

81′- I rossoneri stanno tirando fuori tutta la grinta che sembravano aver nascosto nei primi tre quarti della partita. Nel frattempo allarmanti le notizie su Destro, portato in ospedale per accertamenti.

79′- Il Milan prova a farsi più coraggioso, sfruttando la maggior profondità che dà Pazzini. La Samp appare ancora incredula per un pareggio che non si aspettava.

75′- Non ne va bene una a Destro. In ritardo su Mesbah fa fallo, ma si fa male lui. Esce in barella, l’impressione è che le due ginocchia dei due giocatori incoccino violentemente. Ma le mani in faccia e le smorfie di dolore dell’ex romanista fanno temere che si sia girato il ginocchio. Esce, quindi, il centravanti, al suo posto Pazzini.

74′- Pazzesco, dopo un colpo di testa salvato da Duncan sulla linea, l’ex Livorno fa un pasticcio clamoroso. Sull’angolo De Jong prova una gran rovesciata, ma Viviano è sulla traiettoria. Non se ne avvede Duncan che mollemente va sul pallone e la svirgola. Nella sua rete. Pazzesco. Un regalo incredibile.

73′- AUTORETE DI DUNCAN! 1-1!

72′- Fallo tattico di Silvestre su Menez a centrocampo. Giallo per lui. Esce uno stanco e spento Okaka, entra Muriel, nel frattempo. Mihaijlovic rimprovera Okaka per il passaggio sbagliato che ha permesso al Milan di rendersi pericoloso pochi minuti fa.

70′- Una prima, bella notizia per il Milan. Anche se è una magra consolazione nella serata che potrebbe sancire l’addio alle ultime speranze europee: entra De Sciglio, esce Abate. De Sciglio non giocava da tre mesi.

69′- Menez entra in area, si porta sul fondo, palla in mezzo. Destro prova la girata, Palombo blocca con il corpo. I rossoneri dicono anche con la mano. Ma non sembra.

66′- Almeno altri tre numeri d’alta scuola di Eto’o, dopo l’assist per il gol. E li fa molto lontano dalla porta rossonera, geniale ed efficace il camerunense. Persino un San Siro depresso non può che applaudirlo. E Inzaghi, che se l’è visto davanti liberarsi di due dei suoi, gli dà la mano.

65′- Esce il match-winner, finora, Soriano, sfiancato da un ruolo non suo, di collegamento tra centrocampo e attacco, entra Duncan.

63′- Serviva l’invenzione di un campione e ci ha pensato Eto’o, ormai non più centravanti, ma rifinitore raffinatissimo.

61′– Il Milan sembra frastornato, Inzaghi si gioca molto, se non tutto, in questa mezz’ora. E decide una sostituzione rischiosa: fuori Cerci, dentro Suso.

58′- Che gol della Samp! Soriano deve tirare un rigore in movimento grazie a Eto’o che dai 20 metri sembra non avere spazi per il passaggio e allora, semplicemente, se lo inventa. Cambia piede, passa al centro, con un tunnel a Mexes e trova il compagno. Che può solo segnare. Tutto nasce da un errore rossonero.

57′- RETEEEEEEEEEEEEEEEEE! SORIANO!!!!! SAMP IN VANTAGGIO!

55′- La partita rischia di diventare nervosa. Ora è Palombo a entrare pesantemente su Menez. L’arbitro fischia il fallo, ma non gli mostra un giusto cartellino.

52′- Sulla punizione bomba di Eder sul palo di Diego Lopez, bravissimo lo spagnolo a deviare in angolo.

51′- Eder prende palla sulla trequarti dopo un brutto intervento di De Jong su Mesbah, si libera di Paletta che al limite dell’area lo abbatte. Giallo per l’italo-argentino, ma lo meritava anche il compagno.

50′- L’impressione è che la partita possa essere sbloccata solo dalla grande giocata di un singolo.

47′- Grande occasione per il Milan, discesa di Antonelli sulla sinistra che dal fondo crossa. Romero devia in mezzo, non c’è nessun rossonero e Obiang alla disperata libera. Poco prima Mesbah e Okaka avevano confezionato un’azione simile.

45′- Si ricomincia!

45’+2′- Primo tempo finito, occasioni vere poche, squadre pugnaci.

45′- Due minuti di recupero, causa black-out.

43′- Viviano para due tiri apparentemente facili. Milan comunque in palla. E Cerci lo grazia con un tiro dal limite che va poco oltre la traversa.

41′- Quando il Milan riparte taglia in due la Samp. Questa volta sull’ennesima ripartenza di Menez ci va pesante Obiang. Ammonito.

39′- Ancora Cerci dalla destra, d’esterno, crossa per Destro, a mezz’altezza. L’ex centravanti giallorosso prova un buon taglio, Silvestre ruvidamente lo copre e libera bene.

38′- Si riparte, dopo un paio di minuti. L’unico rimasto nella parziale oscurità è Mexes che sembra aver problemi all’occhio. Durante la pausa, il francese si è fatto controllare. Potrebbe arrivare la sostituzione.

37′- Gioco fermo, black-out a San Siro. L’arbitro blocca la partita, anche se la visibilità sembra accettabile. I giocatori ne approfittano per un time-out.

36′- Milan di nuovo vitale, ora e Bonaventura a provare un debole tiro dal limite. Buona idea, esecuzione mediocre.

33′- Si alzano i ritmi e la Samp risponde con Okaka che tiene palla per qualche metro poi tira dai 25 metri. Palla di poco fuori, Diego Lopez sembra controllare.

32′- Che bravo Eder. Ancora Menez illuminante che lancia per Diego Bonaventura, palla ottima, il centrocampista rossonera si lancia nello spazio. Ma l’italo-brasiliano lo segue per decine di metri, tenendo perfettamente la posizione, e salva tutto.

31′- Pessimo disimpegno blucerchiato, Milan di nuovo in possesso palla per un pallone rapinato da Menez a De Silvestri. Il francese cambia gioco per Cerci, solissimo, che si incaponisce ad accentrarsi e consente il recupero di Romagnoli.

30′- Ottima occasione per il Milan, cross di Cerci dalla destra, Destro di testa gira a rete. Buona la scelta di tempo, palla però centrale. Viviano blocca. Mattia applaude, polemico, il compagno, come a dire “era ora”.

26′- Il pressing alto apre degli spazi per il Milan. Galoppata di Menez, capace di sfruttare al meglio un rischioso ma efficace disimpegno di Mexes, entrato in area scarica di tacco per Abate. Tiro del laterale, alto. In un’azione precedente Rocchi sembra non aver visto un fallo da rigore di Mesbah.

25′- L’impressione è che gli uomini di Mihailovic abbiano preso le misure ai rossoneri e ora a soffrire sono i padroni di casa, spesso pressati alti e con Obiang e Okaka molto mobili.

24′- Ancora Eto’o-Okaka in percussione centrale, ma lo scarico del secondo finisce sul piattone del primo che tira un piazzato. Sul tallone del compagno.

21′- La zampata del campione: Samuel Eto’o si libera dai 25 metri, si accentra e fa partire una staffilata. Tiro ottimo, finisce poco oltre il palo alla sinistra di Diego Lopez.

20′- La Sampdoria prova a tirare fuori la testa con Eto’o e Okaka. Bell’azione, bell’inserimento, si soffre in area rossonera e l’attaccante è costretto in angolo.

18′- In uscita Viviano sbroglia un’azione pericolosa, ma ricadendo si fa male. Possibile lussazione della spalla?

15′- Sul corner colpo di testa di Paletta, che non riesce a girare bene a rete. Ancora Cerci, ancora angolo, ancora, dall’angolo, a Van Ginkel che riprova la bomba, questa volta di poco fuori.

14′– Sampdoria troppo basso, i tre attaccanti non riescono a coprire abbastanza, Soriano è fuori dal gioco. E così il Milan si rende pericoloso: bel tiro dai 20 metri di Van Ginkel, palla velenosa, devia Viviano in corner.

12′- Abate sulla destra, ottima penetrazione in area, dribbling, rimpallo, tiro. Ma Romagnoli è sulla linea della traiettoria, niente di fatto.

10′- Ecco anche la coraggiosa formazione della Samp, con ben tre centravanti, anche se Eder ed Eto’o, come sempre, fanno molto lavoro “sporco”. Muriel fuori.

9′- Bella discesa di Cerci sulla destra, 40 metri da solo, ma poi forse subisce fallo, l’arbitro però non fischia. 8′- Fasi rallentate di gioco, ne approfittiamo per mostrarvi la formazione ufficiale del Milan.

6′- Cerci è volenteroso ma molto impreciso. La Sampdoria, sorniona, si tiene bassa per ripartire. Ora angolo grazie al pressing di Okaka e a un rimpallo sfortunato per Antonelli.

3′- Butto fallo di Eto’o su Destro. I rossoneri sembrano aver cominciato meglio.

1′- Partita iniziata, Milan in possesso palla.

Squadre in campo, ultima fermata per l’Europa per il Milan, mentre Mihaijlovic in quello che probabilmente sarà il suo prossimo stadio potrebbe rinfocolare le speranze Champions, superando il Napoli ora quarto.

LEGGI ANCHE: MILAN-SAMPDORIA DIRETTA STREAMING