La bufala di Antonella Clerici «scoperta con marijuana e oggetti sadomaso»

di Redazione | 07/04/2015

L’ultima notizia bufala iper-condivisa in rete prende di mira Antonella Clerici. Secondo quanto scritto due giorni fa dal sito lagazzettanazionale.com del solito Ermes Maiolica la conduttrice televisiva sarebbe stata fermata fermata all’aeroporto dopo un controllo in seguito al quale sarebbero stati scoperti sette grammi di marijuana nascosti in un trolley. Nulla di più falso. Clerici non è stata ammanettata e nemmeno controllata dalle forze dell’ordine. più semplicemente: l’informazione diffusa sul web è completamente inventata, così come sono del tutto fasulle anche le altre notizie del sito lagazzettanazionale.com. Secondo la bufala la conduttrice de La Prova del Cuoco sarebbe finita in questura insieme ad un suo amico romano per il possesso della sostanza supefacente e per un presunto traffico internazionale di «oggetti illegali in Italia usati per torture o piaceri sessuali sadomaso».

 

LEGGI ANCHE:
La vecchissima bufala della bomba in metro a Milano il 1° maggio
La bufala del video con il feto che batte le manine
La bufala del cuscino arcobaleno Ikea che si chiama Putin

 

BUFALA SU ANTONELLA CLERICI, 6MILA CONDIVIZIONI SU FB – «Le armi di tortura – ha raccontato il sito di bufale – erano stati nascosti nel doppiofondo di una valigia trolley registrata a nome di Capuano, nella categoria ‘effetti personali’, in modo da avere meno controlli doganali. Nel doppiofondo però i militari hanno trovato le buste con la marijuana. Grazie agli approfondimenti di un capitano della Guardia di Finanza e di una funzionaria del servizio antifrode della Dogana sono stati in seguito individuati i due sospetti, che erano già arrivati a Malpensa a ritirare il bagaglio. Successivamente sono state perquisite le loro abitazioni. I militari delle Fiamme gialle hanno trovato diverso materiale interessante per il proseguo delle indagini». L’articolo sulla Clerici ha ottenuto oltre 6mila condivisioni su Facebook. Nello stesso sito anche le bufale come «Zingara rapisce un neonato davanti alla madre e lo getta a fiume per non farsi prendere» e «Battiato cade sul palco del Petruzzelli, in ospedale se la prende con i fan ‘Facevano schifo’».

(Foto di copertina: Fabio Campana / Ansa)