|

Christian Fernandez: trovato il bambino scomparso da Brescia

Christian Fernandez è stato ritrovato. Il bambino, 9 anni, era scomparso due giorni fa da un parco di Brescia, dove si trovava con il compagno della madre. Christian è stato ritrovato in Spagna, ad Alicante, insieme al padre.

L'annuncio su Twitter dopo la scomparsa di Christian Fernandez
L’annuncio su Twitter dopo la scomparsa di Christian Fernandez

CHRISTIAN FERNANDEZ: TROVATO AD ALICANTE, IN SPAGNA –

Secondo quanto riportato da BresciaOggi in un articolo di Franco Mondini, a portare via il bambino dal parco di via Maggi sarebbe stato il padre, che vive in Spagna: due anni prima era stata la madre del piccolo a portarlo via da Alicante, dopo aver interrotto la relazione con il padre del piccolo, Raul Fernandez:

Padre e figlio avevano quindi già un’intesa per scappare dall’Italia verso Alicante, in Spagna. Due anni fa Christian Fernandez aveva compiuto il viaggio opposto in compagnia della madre, che risulta essere indagata in Spagna per sottrazione di minore. Secondo quanto riferito dalle autorità spagnole a quelle italiane, il bambino di nove anni era stato affidato al padre, ma la madre aveva voluto portarlo via per vivere in Italia.

 

LEGGI ANCHE: Bimbo scomparso a Brescia, il patrigno: «Impossibile sia scappato da solo» – VIDEO

 

CHRISTIAN FERNANDEZ: LA SVOLTA NELLE INDAGINI –

Dopo averne denunciato la scomparsa, la madre era stata sentita dagli investigatori: ne era emerso un quadro difficile, con la donna che sarebbe fuggita dall’ex marito portandosi dietro il figlio, tagliando con Raoul ogni contatto:

È una contesa aspra quella che emerge dalle indagini e dal racconto della donna: un’esistenza difficile, tra «botte e privazioni». Raul – che ha fatto dentro e fuori dal carcere anche per le violenze sulla sua compagna e questo lo dice la polizia – tre anni fa si è visto portar via il figlio. Lissette era partita da Alicante e dopo aver raggiunto l’Italia ha soggiornato a Milano, prima di arrivare a Brescia. Da allora il padre naturale ha perso i contatti con Christian. Due settimane fa la svolta. Un giudice spagnolo gli ha concesso il permesso di stare con il bambino. «Raul non lo sento né lo vedo dal 2012» spiega Lissette che resta in Questura fino alle nove di sera -, raccontando ai cronisti la sua verità, prima di essere invitata dalla polizia a non rilasciare dichiarazioni. Ma Lissette è chiara. «Mio figlio vuole stare con me. In Italia. E non vuole rivedere suo padre. Se se lo fosse trovato davanti, avrebbe gridato».