Miley Cyrus in difesa dei gay
|

Miley Cyrus difende i gay dai repubblicani su Twitter e Instagram

Miley Cyrus

ha ordinato su Twitter un attacco a un senatore repubblicano che ha attaccato i gay. La popolare cantante si è schierata ancora una volta in favore della comunità LGBT, chiedendo ai suoi fan di tempestare di chiamate e mail l’ufficio  Tom Cotton, senatore junior dell’Arkansas e nuova stella del Gop.

MILEY CYRUS TWITTER – Miley Cyrus Twitter di solito significa foto provocatorie oppure promozioni della sua produzione artistica. Questa volta però la popolare cantante Usa ha utilizzato il suo social media preferito per mobilitare i suoi diciannove milioni di follower in difesa dei diritti dei gay. Miley Cyrus ha twittato una parte delle dichiarazioni anti gay di Tom Cotton.

Il senatore repubblicano, tra le altre cose promotore della lettera all’Iran che consigliava agli ayatollah di non firmare l’intesa sul nucleare con gli Usa poi raggiunta ieri, ha rilasciato una dichiarazione piuttosto controversa in merito alle condizioni degli omosessuali negli Stati Uniti. Alla luce delle polemiche sulla legge anti gay dello Stato dell’Indiana Tom Cotton ha rimarcato come la comunità LGBT dovrebbe assumere una diversa prospettiva sulla sua condizione, rimarcando come in Paesi quali l’Iran gli omosessuali vengano condannati a morte.

LEGGI ANCHE

I 20 momenti più folli del concerto londinese di Miley Cyrus

Il senzatetto di Miley Cyrus che non era proprio un senzatetto

MILEY CYRUS INSTAGRAM – Miley Cyrus ha chiesto ai suoi fan di “provocare un po’ di casino”, traduzione non letterale, invitandoli a mandare in tilt la comunicazione di Tom Cotton. La cantante ha scritto a tutti i suoi follower di chiamare il senatore repubblicano ed esprimere perché la libertà sia così importante per loro così come per gli Stati Uniti. Come spiega Huffington Post americano, la rivolta di Miley Cyrus su Twitter ha avuto successo, tanto da aver reso irraggiungibili i riferimenti di Tom Cotton. Il senatore repubblicano ha preferito non commentare. La cantante Usa è notoriamente schierata in favore dei diritti LGBT, e nei giorni scorsi si era già schierata contro la nuova normativa dell’Indiana. Miley Cyrus aveva definito su Instagram “asshole”, ovvero testa di c…o, il governatore repubblicano Mike Pence, auspicando un numero maggiore di eterosessuali uomini in difesa dei diritti dei gay.

https://instagram.com/p/0tCZH7QzAi/


Photocredit: Ethan Miller/Getty Images