WhatsApp, tutto quello che avreste sempre voluto sapere e che purtroppo avete avuto il coraggio di chiedere

di Alessio Barbati | 27/03/2015

Essere responsabile della sezione Hi-Tech di Giornalettismo è un mestiere pericoloso. Onori ed oneri a cui, un po’ per coraggio un po’ per necessità, non intendo rinunciare, ma che metterebbero seriamente a dura prova la pazienza di qualsiasi essere umano. Questa mattina il direttore ha lasciato sulla mia scrivania un foglio che indicava in che modo gli utenti raggiungono i nostri articoli su WhatsApp. In altre parole: cosa chiede l’italiano medio a Google in merito a WhatsApp?

«USCIRE DA UN GRUPPO WHATSAPP SENZA FARLO SAPERE» –

Questa è la domanda che più di tutte inquieta i sonni degli italiani. Come fare per uscire da un gruppo senza che gli altri membri della chat se ne accorgano? Ebbene, non si può fare. Se fosse possibile, un interlocutore ipotetico potrebbe parlare per settimane senza ricevere risposta. A me capita spesso. Anche se non sono in un gruppo. La cosa migliore da fare è silenziare la chat per un anno. Basta scorrere sul nome del gruppo verso sinistra, selezionare Altro/Silenzioso/1 anno/. Questo però non risolverà il problema delle notifiche e per manici compulsivi dell’ordine sullo smartphone non c’è niente da fare. L’unica soluzione è salutare gentilmente e uscire dal gruppo, ricevendo poi insulti di cui non verrete mai a conoscenza. «La mia ragazza gioca a fare l’orgogliosa, giovedì sono sei anni che non mi scrive» diceva qualcuno su twitter… e invece era uscita dal gruppo senza avvisare.

«COME FACCIO A SAPERE SE QUALCUNO MI HA BLOCCATO SU WHATSAPP?» –

Il modo migliore per scoprirlo è chiederlo. Ma se la timidezza vi assale ci sono tre indicatori che vi aiuteranno a svelare l’arcano. Il primo segnale è la scomparsa delle informazioni di accesso del contatto “Ultimo accesso” e “Online” non saranno più disponibili nella schermata chat. Aggiornamenti e foto del profilo rimangono identiche ed eventuali messaggi inviati avranno sempre accanto un solo segno di spunta (messaggio inviato). Non comparirà mai il secondo segno di spunta (messaggio consegnato) o le due spunte blu (messaggio letto). Per ulteriori informazioni sulle spunte di WhatsApp puoi consultare questo articolo.

«CHE STATUS POSSO METTERE SU WHATSAPP?» –

Non ne ho idea. Io uso questo.

FullSizeRender(2)

«COME FACCIO A BLOCCARE IL MIO EX SU WHATSAPP» –

Spiace dirlo, ma il tuo ex è uguale a tutti gli altri. Se hai un telefono Android clicca su “+” nella sezione chat dell’applicazione e seleziona il nominativo che vuoi bloccare. Nella nuova schermata premi “Menù” (l’icona con tre puntini) e seleziona Altro/Blocca. Se invece utilizzi un iPhone dalle impostazioni dell’app seleziona Account/Privacy/Bloccati/Aggiungi nuovo e seleziona il nome della tua ex. Questo però non ti impedirà di ritrovartelo sotto casa.

«HO SBAGLIATO AD INVIARE UNA FOTO SU WHATSAPP» –

“Ho sbagliato ad inviare una foto, posso eliminarla prima che venga visualizzata?”. No.
Però se vi capita spesso di fare errori del genere vi consiglio di tornare ai vecchi cari sms. Oltre ad essere molto più romantici è possibile annullarli se utilizzate Android. C’è un’app apposita che si chiama Undo-Sms e permette di annullare l’invio del messaggio entro pochi secondi dall’errore evitando che il destinatario lo visualizzi.

«SI PUÒ USARE WHATSAPP SENZA NUMERO DI TELEFONO?» –

Non ne vedo l’utilità, ma si. Si può. Bisogna disinstallare l’applicazione, scaricarla nuovamente e lanciarla in modalità aereo. Il sistema prenderà come riferimento l’indirizzo di posta elettronica, che potrà essere utilizzata in alternativa al numero.

«COME CONOSCERE GENTE SU WHATSAPP» –

Whatsapp permette lo scambio di messaggi solo con i tuoi contatti, per conoscere gente nuova usa Tinder, se proprio odi le relazioni sociali.

«COME FACCIO A SPIARE IL WHATSAPP DELLA MIA RAGAZZA?» –

Non si fa. Ma si può fare. Dato che è illegale però, vi rimando ad un video su YouTube che lo spiega in maniera eccellente. Per dovere di cronaca ricordiamo che lo stalking è perseguibile con una pena che va da sei mesi a 5 anni di reclusione.

«SE CANCELLO UNA CONVERSAZIONE SU WHATSAPP, L’ALTRO LO VEDE?» –

No. A meno che non si trovi dietro di te.

«DOVE TROVO LE CHAT ARCHIVIATE?» –

Sembra incredibile ma si trovano in una cartella che si chiama proprio “Chat Archiviate”. Se vuoi ripristinarle scorri con il dito da destra a sinistra sulla chat, tocca Altro e poi seleziona Ripristina.

«CHE SUCCEDE SE ESCO DA UN GRUPPO DI WHATSAPP?» –

Non intendo rispondere.

TAG: Whatsapp