|

Il figlio di Travaglio a Italia’s got talent convince i giudici a suon di rap

Mentre il padre arringava la platea di Servizio Pubblico a colpi di editoriali e impostava un dissing contro Farinetti di Eataly, il primogenito saliva sul palco di Italia’s got talent a caccia di quattro sì: lo scontro a distanza in diretta televisiva ha coinvolto ieri sera casa Travaglio, con papà Marco su La7 in compagnia di Santoro e il figlio Alessandro su Sky Uno davanti a Claudio Bisio, Nina Zilli, Frank Matano e Luciana Littizzetto per la sorpresa degli stessi e del pubblico a casa.

LEGGI ANCHE Ascolti tv di giovedì 26 marzo 2015 | La dama velata di Miriam Leone vince ancora

Screenshot italiasgottalent.sky.it
Screenshot italiasgottalent.sky.it

IL FIGLIO DI TRAVAGLIO A ITALIA’S GOT TALENT

 

Professione rapper, Trava accompagnato dalla fidanzata ha portato a IGT un pezzo che ha convinto tutti e quattro i giudici e che gli ha permesso di superare l’audizione: «Questo è quello che mi piace. Sono qua per dimostrare che ho le capacità per fare le cose come posso farle io e con le possibilità che ho io, a prescindere da quello che fa lui» ha detto presentandosi e svelando la ‘pesante’ parentela. Figlio d’arte? «Così dicono ma non c’entra nulla: lui fa il giornalista, io il musicista». In un’intervista recente aveva confessato di non sentirsi un privilegiato: «Se ne approfittassi suonerei ogni sera, mentre per ora è capitato poche volte». Qui il video dell’esibizione andata in onda su Sky:

 

Photocredit copertina italiasgottalent.sky.it