Napoli-Genoa
|

NAPOLI-GENOA (RISULTATO 2-1), azzurri al terzo posto in solitaria

94′ – E finisce al San Paolo. Il Napoli vince 2-1 in casa contro il Genoa. La partita farà molto discutere nei prossimi giorni. Lo scontro è stato deciso da un rigore assegnato al Napoli per un fallo di Kucka su Higuain. La palla al momento dell’impatto, all’apparenza innocuo, era già passata dalle parti dell’attaccante napoletano. Ma per Calvarese era fallo da rigore. Con questa vittoria il Napoli va al terzo posto in solitaria mentre il Genoa entra in una piccola crisi. La vittoria manca da sei giornate ma a mancare è sopratutto l’uomo d’area. Niang non è adatto ad una piazza come Genova mentre Perotti e Iago Falque hanno bisogno di un realizzatore di peso. Napoli-Genoa 2-1.

Napoli-Genoa
LaPresse – TanoPress

92′ – Benitez imbufalito con i suoi giocatori colpevoli a suo dire di essere disattenti in momenti chiave come in questi secondi.

90′ – Quattro minuti di recupero. E Niang viene ammonito. 

89′ – Perotti prova di testa a sorprendere Rafael. La palla va però fuori. Intanto esce tra gli applausi del San Paolo Gonzalo Higuain. Al suo posto Duvan Zapata.

88′ – Fallo di Inler su Kucka, punizione per il Genoa. In barriera Callejon e Higuain. Nulla di fatto.

87′ – Higuain in contropiede cerca di superare Burdisso e Roncaglia. L’ex Fiorentina riesce a chiudere sul Pipita senza commettere fallo. Intanto scoppiano bomboni al San Paolo.

85′ – Ottima copertura in difesa del Napoli. Strinic sceglie bene il tempo chiudendo su Kucka. Il genoano serve Lestienne ma qui è Koulibaly a controllare bene la palla facendola uscire senza toccarla. Intanto fuori Strinic, in crescita, per Britos. 

84′ – Il gioco è molto spezzettato. La panchina del Genoa è parecchio nervosa mentre i napoletani non riescono a sviluppare una trama convincente. La tensione è alle stelle.

81′ – Ammonito Koulibaly per un fallo su Niang. La partita si sta incattivendo. 

79′ – Ammonito Kucka per in calcio su Callejon a palla lontana.

Napoli-Genoa
LaPresse – TanoPress

78′ – Ultimo cambio per il Genoa. Fuori De Maio, dentro Lestienne. Genoa a trazione anteriore. 

76′ – Doppio calcio d’angolo in sequenza del Genoa che si butta alla ricerca del pari. Niang non sembra però affidabile. Meglio Perotti. Iago intanto è svanito dal campo.

73′ – In effetti visto al replay non sembrava rigore. Kucka mette le mani sulle spalle del giocatore del Napoli ma dopo che è passato il pallone. Per Calvarese era rigore. Ed ora il San Paolo fischia i genoani.

72′ – E IL PIPITA NON SBAGLIA!!! NAPOLI IN VANTAGGIO!!!

Napoli-Genoa
LaPresse – TanoPress

72′ – Rigore per il Napoli! Kucka spinge Higuain in area. Per Calvarese è fallo. 

70′ – Fallo di Antonelli su Maggio, punizione dalla destra per il Napoli. Intanto per il Napoli esce De Guzman per Gabbiadini. 

68′ – Niang servito da Perotti prova il piattone. Il suo tiro debole è però bloccato da Rafael.

66′ – Altro angolo per il Napoli, Burdisso chiude bene su De Guzman. Altro cambio intanto per il Genoa, fuori Rincon, dentro Kucka.

65′ – Il Genoa è chiuso in difesa, il Napoli fa girare la palla alla ricerca di un buco.

60′ – Altro calcio d’angolo per il Napoli. Il San Paolo è una bolgia. E Perin salva sul cross di Callejon deviando la palla nell’area piccola. Niang allontana.

60′ – Punizione per il Napoli e ammonizione per proteste di Antonelli. Diffidato anche lui, salterà la Fiorentina.

Napoli-Genoa
LaPresse – TanoPress

59′ – Traversa di Callejon! Palla recuperata dal Napoli con Perin che interviene con una deviazione provvidenziale sullo spagnolo che dalla sinistra ha tirato di forza in porta.

56′ – Il Napoli ha accusato il colpo. Il Genoa è più coraggioso.

55′ – GOAL DEL GENOA!!! IAGO FALQUE!!! Bellissimo colpo del genoano che riceve da Bertolacci al limite dell’area ed approfitta delle indecisioni di Inler e Albiol. E per vie centrali inventa un diagonale che buca un incolpevole Rafael.

50′ – Cambio per il Genoa, fuori Fetfatzidis, entra l’ex Milan Niang. 

49′ – Ancora Napoli! De Maio buca l’intervento lasciando Higuain da solo davanti a Perin. Il Pipita però sbaglia il controllo. Sul ribaltamento di fronte Bertolacci prova il tiro con la palla che va fuori (e lo stadio che fischia)

48′ – Occasione per il Napoli! Finta di De Guzman in area su Perin che abbocca, l’olandese tira debolmente in porta e Burdisso riesce a salvare a porta vuota.

47′ – Il Napoli parte come aveva finito il primo tempo. Hamsik lancia De Guzman dalla sinistra con la difesa che non riesce a coprire, l’olandese crossa per Higuain ma la palla è troppo alta.

45′ – Inizia il secondo tempo. Nessun cambio per le due squadre. 

22.06 – Il Genoa è già in campo. Il Napoli ancora no. 

46′ – Finisce il primo tempo tra Napoli e Genoa. I partenopei sono in vantaggio grazie a un goal di testa di Higuain che ha raccolto un controllo imperfetto di Perin. Dalle immagini sembra che il Pipita sia partito in posizione di fuorigioco ma questo non può nascondere le sette occasioni nitide avute dal Napoli. A tal proposito De Guzman ha fallito una palla importante dopo essere stato lanciato in contropiede da Higuain. L’olandese, solo davanti al portiere, anziché cercare il colpo di precisione inventa un pallonetto che va alto sopra la traversa. Il Genoa ha dimostrato di esserci ispirato sopratutto dalle giocate di Perotti, Iago Falque e Fetfatzidis. I liguri denunciano però l’assenza di una punta centrale capace di raccogliere cross invitanti da parte dei tre giocatori. Il greco dovrebbe essere messo a lato con l’ingresso da punta centrale di Niang, ma chi fai uscire quando i migliori sono proprio i tre davanti. Da rivedere De Maio, Burdisso, Roncaglia, Rincon, altamente sotto la sufficienza. Napoli-Genoa 1-0.

Napoli-Genoa
LaPresse – TanoPress

44′ – Un minuto di recupero. 

42′ – Hamsik prova il tiro da fuori, palla deviata, angolo per il Napoli.

40′ – Grande Perotti che da calcio d’angolo serve di tacco dal limite dell’area Antonelli che dalla destra prova la botta. Rafael blocca in due tempi beccando un colpo in testa da Bertolacci che viene ammonito. Diffidato, salterà la prossima. 

38′ – Che errore di De Guzman!!! Contropiede dell’olandese lanciato da Higuain solo nella metà campo del Genoa. Il partenopeo solo davanti a Perin prova un pallonetto che va fuori di poco. Doveva andare secco e deciso, considerando che Perin ha aspettato l’uscita fino all’ultimo.

37′ – Genoa pericoloso con Fetfatzidis. Tutta colpa di Rafael che esce in ritardo trovando la testa di Albiol che non spazza in area. Si vede che al Genoa manca una punta centrale. Vedremo nel secondo tempo il nuovo acquisto Niang?

34′ – De Maio – Callejon, Burdisso – Higuain, Roncaglia – De Guzman. Finora i tre napoletani stanno vincendo la sfida a mani basse. Forse è per questo che l’ex Fiorentina è andato sull’ex Real Madrid.

33′ – Roncaglia tira Higuain per un braccio facendolo girare di 360 gradi. Per l’arbitro Calvarese è fallo dell’argentino del Napoli che si arrabbia.

30′ – David Lopez perde palla a centrocampo agevolando la partenza di Perotti. L’argentino tiene però troppo palla anche per via del mestiere di Albiol. Strinic poi spazza su Fetfatzidis. 

29′ – Grande triangolazione del Napoli dalla destra. Callejon serve Higuain che appoggia all’indietro per l’accorrente Hamsik che, entrato in area, sbaglia il tiro mandando alto.

27′ – Caos in campo. Callejon parte in contropiede servendo Strinic che lamenta un tocco di mano di un difensore genoano. Genoa che a sua volta chiede un rigore per una copertura dello stesso Strinic su Rincon.

Napoli-Genoa
LaPresse – TanoPress

25′ – Napoli, ammonito Albiol che in un contrasto con Perotti blocca la palla con una mano.

23′ – Sempre Napoli. Ripartenza in campo aperto del Napoli. Tutto inizia da Hamsik che con una veronica supera De Maio. Gli azzurri partono con uno scambio Hamsik-Higuain-De Guzman. L’olandese però anziché servire Callejon prova la botta da fuori area. Palla che si spegne sul fondo. 

21′ – Passaggio in verticale di Inler per Higuain che entra solo in area. Il Pipita non riesce però a superare Perin in uscita perfetta. Tutta colpa di De Maio che buca l’intervento, peraltro Higuain è partito in ritardo perché sicuro che il genoano avrebbe intercettato la sfera. 

18′ – Fiammata del Genoa. Edenilson prova il diagonale da fuori area su tocco di Fetfatzidis. Rafael sventa in angolo.

17′ – Per dare un’idea della partita del Genoa, Bertolacci tocca il primo pallone al minuto 17.

16′ – Solo Napoli in campo. De Guzman entra in area sulla sinistra bucando Roncaglia. Il napoletano serve poi Callejon anziché Higuain, solo in mezzo all’area. Lo spagnolo prova il tiro ma la difesa del Genoa spazza.

13′ – Ancora Napoli. David Lopez prova il tiro da fuori area, para Perin in due tempi. Tutto nasce da Edenilson che, pressato da Strinic, regala il pallone al Napoli.

12′ – Rafael sbaglia un rinvio imbeccando Perotti che dà il via ad una veloce triangolazione conclusa da Rafael che anticipa bene Antonelli. Sul ribaltamento di fronte Burdisso viene superato da Callejon. Lo spagnolo cerca ancora Higuain ma il Genoa chiude.

10′ – Il Genoa si fa vedere con Iago Falque che prova l’incursione in area, Koulibaly riesce a sventare il pericolo. 

8′ – Due tiri in porta del Napoli in questi primi 10 minuti, due interventi sbagliati da Perin. 

7′ – GOAL DEL NAPOLI!!! HIGUAIN!!! Grande azione del Napoli. De Guzman recupera palla a centrocampo sfuggendo agli avversari. Il giocatore scarica su Callejon lasciato libero da Burdisso. Lo spagnolo tira in porta, Perin intercetta ma sbaglia il controllo. La palla anziché andare fuori s’impenna e Higuain, che ha seguito l’azione, arriva di testa a spingere in porta. 

Napoli-Genoa
LaPresse – TanoPress

5′ – Higuain prova il triangolo con Hamsik ma non trova il compagno. Finora i partenopei fanno quello che vogliono.

3′ – Burdisso chiude su David Lopez. Al momento è solo Napoli. 

1′ – Subito Higuain mette i brividi al Genoa. De Guzman crossa al centro da sinistra, Perin respinge in area mandando dritto verso la lunetta in direzione di Higuain che prova la botta. Palla fuori sulla sinistra. 

1′ – Inizia la partita. Calcio d’inizio battuto dal Genoa.

21.00 – Le squadre entrano in campo accompagnate dalle note di Pino Daniele.

20.58 – Le squadre sono ancora nel tunnel degli spogliatoi. Si inizierà con qualche minuto di ritardo.

20.55 – Le squadre si accingono a lasciare gli spogliatoi.

20.48 – Il Genoa conferma la formazione titolare.

20.43 – Questi gli spalti del San Paolo a 20 minuti dal calcio d’inizio.

20.36 – Il Napoli celebra oggi con una targa affissa allo stadio San Paolo i dieci anni in maglia azzurra di Gianluca Grava, ex giocatore partenopeo attualmente responsabile del settore giovanile del Napoli, giocatore che è passato dalla Serie C alla Champions League.

20.30 – Lo stadio va riempiendosi. La speranza è che il San Paolo possa essere pieno per le 21.

20.24 – Il Genoa comunica la sua formazione. In questo caso invece vengono confermate le indiscrezioni della vigilia.

20.17 – Il Genoa su Twitter ricorda il gemellaggio con la tifoseria del Napoli, gemellaggio che dura da 32 anni.

20.12 – Il Napoli comunica su Twitter la formazione ufficiale di questa sera. Rispetto alla vigilia restano in panchina Britos e Jorghinho. Al loro posto Strinic e Inler.

Napoli-Genoa, la diretta live dell’ultimo posticipo della prima giornata di ritorno di Serie A. Le due squadre scendono in campo alle 21 ed entrambe hanno bisogno di punti importanti per coltivare sogni e obiettivi. Il Napoli con la vittoria lancerebbe la sfida a Lazio e Sampdoria per il terzo posto che vale la Champions League mentre se fosse il Genoa a espugnare il San Paolo sarebbero i liguri a coltivare almeno sogni di Europa League.

NAPOLI-GENOA (RISULTATO 0-0), La diretta|Serie A
LaPresse – Iannone

NAPOLI-GENOA, LE PROBABILI FORMAZIONI

NAPOLI-GENOA, DIRETTA STREAMING

NAPOLI-GENOA: LA PRESENTAZIONE

NAPOLI-GENOA, LE FORMAZIONI –

Rafael Benitez ha scelto la formazione migliore per battere il Genoa. In porta giocherà Rafael, protetto da Maggio, Koulibaly, Albiol e Britos. A centrocampo Jorginho e David Lopez sosterranno Callejon, Hamsik e Mertens con Higuain unica punta. Il Genoa risponde con Perin in porta, Roncaglia, De Maio e Burdisso in difesa, Sturaro, Rincon, Antonelli e Bertolacci a centrocampo. Iago Falque, Fetfatzidis e Perotti in attacco.