|

Nigeria, secondo la BBC Boko Haram ha sterminato duemila abitanti a Baqa

I miliziani integralisti di Boko Haram hanno lanciato un secondo attacco, ieri, contro la città di Baqa, nel nordest della Nigeria, già devastata domenica. «I cadaveri giacciono sulle strade, si temono 2.000 persone uccise» nei raid, scrive la Bbc citando un ufficiale militare. La città «è stata completamente devastata, le case date alle fiamme». In zona sarebbero 16 i villaggi distrutti.

«UNA CITTÀ INESISTENTE» – Baqa ha subito un attacco questo lunedì, adesso il secondo – secondo quanto riporta la BBC – è stato devastante. La deputata Maina Maaji Lawan ha dichiarato che Boko Haram detiene oramai il controllo del 70% dello stato di Borno, una zona ripetutamente colpita dalla guerriglia.
Mr Bukar, un alto funzionario governativo nella zona, ha detto che i residenti in fuga gli hanno detto che la città, che aveva una popolazione di circa 10.000, è oramai “praticamente inesistente”.

BOKO HARAM E IL MOMENTO GIUSTO PER UCCIDERE – I miliziani hanno aspettato il momento giusto per attaccare. La base a Baqa, infatti, ospita la Task force congiunta multinazionale (Mnjtf), con militari di Ciad, Niger e Nigeria il cui compito è difendere la zona da eventuali azioni dei miliziani. Al momento dell’attacco però la struttura era debole, con solo una forza locale in loco. L’attacco a Baq è un passo in più da parte di Boko Haram per raggiungere il controllo dell’area sia dal punto di vista militare che quello psicologico. Il prossimo mese ci saranno le elezioni generali nel paese africano, non riconosciute dai terroristi. Per tal motivo si aspetta un elevatissimo tasso di astensione.

BOKO HARAM E L’INCUBO CAMERUN – Non solo: in questi ultimi giorni i militanti di Boko haram hanno rilasciato un video minacciando il paese del Camerun davanti ad eventuali ostacoli verso la conversione islamica.
Il video è stato pubblicato su YouTube questa settimana e mostra un uomo sparare colpi in aria con un Kalashnikov, in piedi insieme ad altri militanti. Si presume che l’uomo che parla nella clip sia Abubakar Shekau, il leader di Boko Haram la cui morte effettiva non è mai stata confermata.

guarda il video:

(Soldati del Camerun schierati ai confini con la Nigeria Photo credit Reinnier KAZE/AFP/Getty Images)