|

«A Cher restano tre mesi di vita». Ma è mistero sulle condizioni della cantante

La notizia ha destato viva preoccupazione in tutti i fan della cantante californiana: le condizioni di salute di Cher sarebbero gravissime e, secondo quanto riportano giornali e siti nostrani, non le resterebbero che pochi mesi di vita a meno di non sottoporsi a un trapianto di cuore. La cantante, 68 anni, sarebbe affetta dalla sindrome di Epstein-Barr, un virus responsabile della mononucleosi infettiva, che avrebbe abbassato le sue difese immunitarie al punto da farle contrarre un altro virus che avrebbe gravemente compromesso il funzionamento dei reni. Tuttavia le reali condizioni di Cher restano poco chiare, e la notizia del peggioramento delle sue condizioni di salute risalirebbe in realtà a qualche settimana fa.

Slaven Vlasic/Getty Images
Slaven Vlasic/Getty Images

«CHER STA MORENDO»: LA NOTIZIA – Che Cher – al secolo Cherilyn Sarkisian LaPierre – avesse qualche problema di salute è cosa nota fin dalla fine di novembre: era stata la cantante stessa, infatti, ad annunciare di aver sospeso le 29 date del suo tour per via di una non meglio precisata «infezione ai reni» che l’aveva costretta a sospendere tutte le sue attività. In quell’occasione Cher si era scusata con i propri fan dicendo di essere «distrutta»: non tanto dalla malattia quanto dall’impossibilità di non poter salire sul palco. Poi, all’inizio di dicembre, il tabloid statunitense Globe aveva fatto esplodere la notizia, parlando di un «virus killer» che avrebbe fatto precipitare le sue condizioni di salute: «I suoi amici temono che soltanto un trapianto di cuore potrebbe salvarle la vita – scriveva il Globe – In caso contrario non le resterebbero che tre mesi di vita».

 

Guarda le foto: 

«CHER STA MORENDO»: QUALI SONO LE SUE CONDIZIONI DI SALUTE? – Questa triste notizia, che risale a due settimane fa, sarebbe l’ultima novità “certa” sulle condizioni di salute della cantante. Già ai tempi dell’annullamento del suo tour la portavoce di Cher aveva fatto sapere qualche dettaglio in più, spiegando che il virus aveva «intaccato i reni, cosa che ha allungato i tempi di guarigione, con i medici che le hanno consigliato di allungare il periodo di riposo». La portavoce aveva anche confermato che l’attività cardiaca della cantante era monitorata 24 ore su 24, per assicurare un pieno recupero».

 

LEGGI ANCHE: È morto Joe Cocker, la voce del rock

 

«CHER STA MORENDO»: COLPA DI UN VIRUS? – Attualmente, tuttavia, non si sa con certezza quali siano le reali condizioni di salute della cantante, né se il virus abbia indebolito il suo cuore al punto da richiedere addirittura un trapianto. A quanto pare Cher sarebbe affetta dal virus di Epstein Barr dai primi anni Novanta e già in passato avrebbe sofferto di problemi di salute a causa di questa patologia, che avrebbe indebolito il suo sistema immunitario rendendolo più esposto alle infezioni virali e batteriche.

(Photocredit copertina: FRANCOIS GUILLOT/AFP/Getty Images)