|

Zeman è stato esonerato

Zdeněk Zeman è stato esonerato. Non è più l’allenatore del Cagliari. La voce dell’addio circolava da alcune ore. Ora è diventata ufficiale. A pesare sulla situazione del tecnico boemo un terzultimo posto senza vittorie casalinghe, un ruolino ritenuto insufficiente dalla società rossoblu e la sconfitta con la Juventus. Ora la società sarebbe a caccia di un successore per inseguire la salvezza. Si parla con insistenza di Gianfranco Zola, ma va considerata anche la posizione di Davide Ballardini, già sulla panchina dei sardi nella gestione Cellino, e di Walter Zenga. Il boemo ha condotto l’allenamento mattutino come previsto.

 

Cagliari - Juventus

 

ZEMAN ESONERATO, IL DS PRIMA DELL’ADDIO: «SITUAZIONE MOLTO DIFFICILE» – Questa mattina il direttore sportivo del Cagliari, Francesco Marroccu, intervistato dall’emittente locale Videolina, aveva spiegato che la volontà della società era quella di analizzare la situazione insieme al boemo per capire le modalità di uscita da una situazione ritenuta comunque molto difficile: «Solo chi non conosce Zeman può pensare a dimissioni pilotate o altre cose non lineari. Abbiamo un contatto quotidiano col tecnico perché lui insieme a noi ha creato il Cagliari di questa stagione. C’è molto di lui in questa squadra e – le parole del d.s. a Videolina – quindi abbiamo bisogno di lui per capire».

LEGGI ANCHE: Siparietto Zeman-Mauro: «Se fai un gol in più te ne freghi di quanti ne prendi»

ZEMAN ESONERATO, LA SOCIETÀ: «DIFFICOLTÀ DI CLASSIFICA E DI GIOCO» – «Ci sono difficoltà di classifica e ultimamente di gioco – aveva proseguito Marroccu – con un altro tecnico l’esonero sarebbe arrivato e basta, senza cene o discorsi, ma lui è un allenatore speciale. Non c’è un conto alla rovescia, c’è una chiacchierata fra persone che si stimano. C’è sintonia con il mister, insieme stiamo capendo cosa fare. In discussione ci siamo tutti, dal direttore sportivo al tecnico: la squadra è terzultima e attraversa un momento di difficoltà».

LEGGI ANCHE: Zeman: «Il doping nel calcio c’è ancora»

ZEMAN ESONARATO, 16 PARTITE CON POCHE LUCI – Zeman era stato ingaggiato la scorsa estate dal nuovo proprietario del Cagliari Tommaso Giulini. Il tecnico boemo aveva scelto la Sardegna per rimettersi in gioco a oltre un anno di distanza dall’esonero di Roma. I risultati sono stati però deludenti. Nelle prime 16 giornate di campionato la squadra rossoblu ha raccolto appena 12 punti, con un bilancio di 2 vittorie, 6 pareggi e 8 sconfitte. L’ultima, arrivata giovedì scorso in casa contro la Juventus, è stata decisiva per mettere la parola fine all’esprienza zemaniana. In occasione del match contro i bianconeri il boemo era venuto meno al suo credo, mandando in campo un inedito 4-4-2 invece del consueto 4-3-3. Il nuovo assetto tattico non è servito per fermare la corazzata juventina. Il Cagliari è stato battuto dai bianconeri per 3-1, rimanendo al terz’ultimo posto in classifica e con appena un punto nelle ultime 3 partite. Sono stata poche dunque le luci in questo inizio di stagione. Le partite contro l’Inter, 4-1 a San Siro, e il Napoli , 3-3 al San Paolo, non sono bastati per la conferma.

(Foto di Daniele Badolato da archivio LaPresse)