Universitari fuorisede in un garage per 8 euro a notte

di Redazione | 16/09/2014

In Svizzera la mancanza di posti letto per gli studenti fuorisede sta favorendo proposte di soluzioni temporanee piuttosto curiose. A Zurigo, la più grande città elvetica, viene offerto l’alloggio in rifugi collocati in garage, mentre a Losanna l’università ha prenotato dei bungalow in un campeggio per offrirli agli studenti.

UNIVERSITARI NEI GARAGE – La Svizzera è uno dei paesi più ricchi del mondo, oltre che una delle poche nazioni europee a non aver mai ricevuto un contraccolpo economico significativo in questi anni di crisi. Nella Confederazione Elvetica c’è al contrario una situazione da bolla immobiliare, che rende ancora più cari alloggi già molto costosi. Molti universitari fuorisede si trovano così in difficoltà nel trovare una soluzione abitativa, vista la mancanza di posti letto negli studentati. Il Politecnico federale di Zurigo, una delle università più prestigiose del paese, ha così offerto una soluzione abitativa davvero curiosa ai suoi iscritti senza un domicilio. Per 10 franchi a notte, ovvero 8 euro, gli studenti del Politecnico zurighese potranno pernottare nei bunker collocati in un garage a pochi minuti di piedi dalla struttura universitaria. Il quotidiano TagesAnzeiger rimarca, con un certa ironia, come l’ingresso del bunker si trovi tra due macchine parcheggiate. All’interno del rifugio gli studenti potranno rimanere per un massimo di tre settimane, ricevendo un servizio composto da letto, sacco a pelo, una cucina e doccia comune, e accesso a internet.
STUDENTI NEI BUNGALOW – Il Politecnico di Zurigo ha sottolineato come la prossima costruzione di un nuovo campus da 900 posti letto renderà meno difficoltosa la situaizone per gli studenti a partire dal 2016. Un’altra grande città elvetica, Losanna, uno dei principali centri della Svizzera francese, si trova da tempo in una simile situazione. L’Università di Losanna aveva chiesto alle autorità comunali di poter utilizzare i rifugi antiatomici, assai diffusi in Svizzera, ma la sua proposta era stata respinta, visto che queste strutture servono per affrontare alcune situazioni di emergenza. Per colmare alla mancanza di posti letto nei suoi dormitori l’Università ha dunque affittato quattro bungalow in un campeggio vicino al Lago Lemano. Otto studenti possono dormire sotto lo stesso tetto per 30 franchi, circa 24 euro, per un massimo di due settimane. Questa soluzione abitativa temporanea è molto richiesta, tanto che una dipendente dell’Università di Losanna spiega a TagesAnzeiger come esista una lunga fila di studenti in attesa di soggiornare in questi bungalow.

Photocredit: Sean Gallup/Getty Images