Consonno: Francesco Facchinetti si fa avanti per acquistare la Las Vegas lecchese abbandonata

di Redazione | 12/09/2014

Mariano Comense: un’immobiliare di Milano ha messo l’annuncio di vendita di Consonno, in provincia di Lecco. Il paesino – frazione del comune di Olginate – oggi è una città fantasma, ma negli anni 60 era considerata la “Las Vegas della Brianza”. Negli anni 70 però una serie di frane rese impraticabile la strada che portava a Consonno e le luci della piccola oasi del divertimento si spensero.

Leggi anche: I selfie di Ratzinger

DJ FRANCESCO SI FA AVANTI PER CONSONNO – Oggi gli eredi di Mario Bagno, un eccentrico industriale che demolì le costruzioni preesistenti e allontanò gli abitanti per costruire quello che nella sua immaginazione sarebbe dovuto diventare un grande polo del divertimento, hanno deciso di vendere e per questo si sono appoggiati al gruppo immobiliare Zandonà. Il prezzo è di 12 milioni di euro. Tra gli interessati all’acquisto vi è Francesco Facchinetti, anche se difficilmente potrà essere l’unico a tenere in mano le chiavi della città fantasma: «Voglio comprarla per creare finalmente una palestra di creatività per i tanti giovani che non hanno uno spazio. Penso che sia un progetto che può interessare anche marchi importanti dell’industria italiana. Per dire due nomi, giusto come esempio: Ferrero, Barilla, perché no? Contatterò l’immobiliare per capirne di più».

(Photocredit: Cosima Scavolini/Lapresse)