Beppe Grillo attacca Bianca Berlinguer e i tg che «ti prendono per il culo»

di Stefania Carboni | 08/09/2014

«I tg ti prendono per il culo, non guardarli». Beppe Grillo torna così sull’argomento informazione e media in Italia prendendosela stavolta con Bianca Berlinguer. «Durante un dibattito pubblico a domanda sulla diffusa percezione di un’informazione appiattita sulle posizioni dell’attuale esecutivo – spiega il leader sul blog – Bianca Berlinguer, direttrice del tg3, faccia tosta risponde: “Se l’opposizione non viene in tv è difficile trovare un’alternativa al governo”. Un telegiornale del servizio pubblico, come quello diretto dalla Berlinguer, dovrebbe riportare correttamente le informazioni di carattere politico, economico e sociale anziché fare propaganda spicciola ai partiti di governo».

«DA VOI NON CI VENIAMO» – Il genovese ribadisce ancora il suo no al tubo catodico: «Basterebbe la verità delle informazioni a fare da opposizione al governo e a rendere evidente la necessità di un’alternativa a chi affonda il Paese. Il M5S lavora in Parlamento e nelle amministrazioni, nelle tv occupate dai partiti e dai loro servi non ci veniamo». «Il cittadino ha diritto a una tv pubblica senza partiti e servi – spiega – ci stiamo lavorando. Nel frattempo ci trovate in rete e nelle piazze di tutta Italia. I tg ti prendono per il culo, non guardarli». L’invito sembra rivolto solo allo spazio news Rai eppure, per altri talk in altri canali, qualche invito a “5 stelle” sarebbe già partito. Resta da vedere se andrà a buon esito.

(Copertina Foto Roberto Monaldo / LaPresse)