Filippo Nogarin è già in rotta con il Movimento 5 Stelle

di Redazione | 05/09/2014

Tra Filippo Nogarin, sindaco di Livorno, e il Movimento 5 locale i rapporti sono pessimi già a tre mesi dal trionfo elettorale: lui e i suoi più stretti collaboratori contro la base del Movimento 5 Stelle e i meet up.  Nogarin, infatti, è stato attaccato da 2 dei 3 meet up cittadini per la nomina di alcuni assessori, questione che al sindaco ha preso quasi tre mesi prima di presentare la giunta, tanto che le polemiche lo hanno seguito anche quando è andato al mare senza avere ancora esaurito l’incombenza, che ha completato solo il 25 agosto, per poi dover cambiare le deleghe a due assessori su pressione della base.

nogarin

IL SINDACO ALLA RISCOSSA – Nogarin ora sembra aver perso la pazienza e ha dato incarico al proprio avvocato di diffidare i gestori delle pagine Facebook  «Cinquestelle Livorno» e «5 Stelle Livorno meetup ufficiale». Dice la lettera del legale, Francesca Zanghi: «il signor Nogarin è stato ufficialmente legittimato all’utilizzo del nome ‘Beppe Grillo’ e del marchio Movimento 5 Stelle per la città di Livorno. Essendo risultati, in plurime occasioni l’utilizzo del simbolo 5 Stelle e il nome Beppe Grillo forieri di disguidi a livello organizzativo oltre che a livello comunicativo – se non addirittura nocivi allo stesso movimento politico – onde evitare future possibili problematiche con conseguenti disagi, sono a diffidarla dall’utilizzo del nome Beppe Grillo e del marchio Movimento 5 Stelle, intimandole l’immediata rimozione dai suoi siti».

UNO SCANDALO NAZIONALE – Lo scontro tra maggioranza dei meet up ed il sindaco sale quindi di livello e i membri pentastellati in Consiglio Comunale rischiano di trovarsi presi in mezzo in una battaglia nella quale tutti stanno comportandosi in maniera molto discutibile e non stanno facendo fare una gran figura al Movimento a Livorno e dintorni. Uno scontro che tra l’altro si sta allargando a livello nazionale, con il sindaco ormai bersaglio di critiche da parte di diversi Meetup in giro per l’Italia.