Atac, abbonamenti e biglietti: come si cambia a Roma

di Alessio Barbati | 25/08/2014

Abbonamenti Atac, dal cartaceo alla card elettronica. Entro la fine dell’anno il nuovo titolo di viaggio elettronico “chip on plastic” sostituirà del tutto il precedente. Tutti gli abbonamenti magnetici lasceranno così il posto alle tessere elettroniche riconoscibili dalla scritta “èRoma” su uno dei due lati. Seguendo il modello delle altre città europee, sarà possibile ricaricare la tessera nelle biglietterie Atac, online dal sito www.atac.roma.it , agli sportelli bancomat UniCredit e presso la catena dei rivenditori autorizzati.

PERCHE’ PASSARE ALL’ELETTRONICO – Perché siamo del 2014 verrebbe da dire, ma anche perché l’eliminazione della banda magnetica rende impossibile la smagnetizzazione della carta e i disagi in caso di smarrimento. Sarà sufficiente avvicinarla al validatore per accedere alla metropolitana riducendo così le file ai tornelli.

COSA SUCCEDE AI VECCHI ABBONAMENTI E ALLA METREBUS CARD – La Metrebus card della Regione Lazio rimarrà valida e affiancherà la nuova tessera utilizzabile solo sui mezzi Atac. Gli abbonamenti mensili cartacei a banda magnetica invece ,saranno totalmente sostituiti dalla “èRoma card”

COME RICHIEDERE LA TESSERA – La nuova card sarà rilasciata gratuitamente entro fine agosto in una delle biglietterie Atac, ma è previsto un costo aggiuntivo di tre euro in caso di acquisto presso i venditori autorizzati I botteghini dove poter richiedere gli abbonamenti elettronici si trovano nelle stazioni della metropolitana: sulla linea A, Anagnina, Lepanto, Ottaviano, Battistini; sulla linea B, Laurentina, Eur Fermi, Termini, Ponte Mammolo, Conca d’Oro.
Due biglietterie anche sulla Roma-Viterbo al capolinea di piazzale Flaminio e sulla Roma-Lido, dove la storica biglietteria di Porta San Paolo è al momento chiusa per lavori. Sono aperte dal lunedì al sabato dalle 7 alle 20, mentre alla domenica e nei festivi dalle 8 alle 20.

I BIGLIETTI VIA SMARTPHONE – Di pari passo con la “mensile ricaricabile”, Atac ha ufficialmente dato il via alle procedure di mobile ticketing, che consentirà ai passeggeri di acquistare il biglietto tramite smartphone. L’obbiettivo è quello di sfruttare la diffusa modalità QR-code e la tecnologia NFC (Near Field Communication). L’azienda dei trasporti capitolini ha quindi aperto l’asta per l’assegnazione dell’appalto che verrà assegnato entro il 9 settembre a una delle 37 aziende preselezionate.