I gatti neri abbandonati perché non vengono bene nelle foto

di Maghdi Abo Abia | 31/07/2014

Sono sempre di più le persone nel Regno Unito che abbandonano i propri gatti neri perché, a causa del colore del pelo, non vengono bene nelle fotografie da pubblicare sui social network. Per questo le bestioline sono affidate ai centri di soccorso animali. A denunciare il fatto è la Rspca, la Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals, ovvero la protezione animali britannica, ripresa dall’Indipendent.

 

(Lapresse)
(Lapresse)

 

I GATTI NERI ABBANDONATI – Secondo le dicerie popolari, il gatto nero porta sfortuna. A quanto pare oggi questi gatti sono da considerarsi nefasti anche perché in foto non vengono bene. A soffrire di questo problema sono anche i gatti bianchi. Secondo un’analisi dell’Rspca il 70 per cento degli oltre mille gatti in cura nei centri animali sull’isola sono di colore nero o bianco e nero. L’agenzia Blue Cross ha aggiunto spiegando che il numero dei felini accolti presso le loro strutture dal 2007 al 2013 è aumentato ogni anno del 65 per cento.

 

LEGGI ANCHE: L’attacco del gattino al feroce gatto di porcellana

 

E DIRE CHE IN REGNO UNITO PORTANO FORTUNA… – Questo ha portato ad un affollamento dei gattili di micetti scuri che non trovano in padrone. La stessa cosa è accaduta anche con i cani dalla pelliccia nera. Anche loro, così come i gatti, non vengono bene nelle foto da caricare sui social network. E così le due specie sono confinate nei centri di accoglienza. I potenziali padroni quando vedono il colore del loro manto chiedono se non c’è qualcosa di diverso. Eppure i gatti neri nella cultura inglese sono portatori di fortuna e di belle notizie. Ma evidentemente questo non è il loro momento.

(Foto copertina da archivio Lapresse. Credit: AP / Seth Casteel)