The Jackal: I dieci corti più belli (secondo noi) dei maestri del video virale

di Redazione | 29/07/2014

Se cercate una raccolta di divertenti e arguti video diventati virali in rete non potete far altro che effettuare una ricerca su The Jackal, gruppo napoletano di video maker che negli ultimi anni ha macinato su YouTube circa 20 milioni di visualizzazioni e 100mila iscritti al proprio canale grazie a sorprendenti parodie e cortometraggi. L’ultimo successo? Gli effetti di Gomorra – La serie sulla gente (12mila condivisioni su Facebook in soli quattro giorni).

 

 

Uno dei video più condivisi (e più belli secondo noi), pubblicato nel 2009, è un trailer dal titolo Il camorrista nel pallone., un video richiama alla nota commedia L’allenatore nel pallone.

 

 

Bellissimo anche Vota Antonio o Muori, che forse per certi versi prevedeva l’avvento di Renzi

Un tuffo nel romanticismo con Manuale d’Amore per Lasciarsi su Facebook, la colonna sonora dei vostri amori intranti

Sono due le serie di maggior successo. La prima è Lost in Google, del 2011.

 

 

La seconda, realizzata nel 2013, è Gay Ingenui, una raccolta di episodi di cui sono protagonisti eterosessuali che si ritrovano inavvertitamente ad assumere teneri atteggiamenti verso un altro ragazzo.

 

 

Tra i video caricati nel 2012 vi segnaliamo i simpatici episodi di Tratti da una storia di nerd. Ovvero: cose che possono accadere a chi vive troppo di tecnologia.

 

 

Tra i video più recenti Cosa succede quando navighi troppo: una rappresentazione della paura di aver navigato in tutte le pagine web possibili.

 

 

Nel 2014 sono infine arrivati la serie Vrenzole, di cui sono protagoniste donne di casa napoletane e le loro energiche chiacchierate dal balcone, u una parodia di don Matteo, il trailer del film che potrebbe raccontare di quando il prete della ifction di Raiuno era un supereroe.

 

(Credit immagine copertina: The Jackal)