Lisa Torrisi, la pornostar alla manifestazione Pd: «La politica riconosca il ruolo degli attori hard»

di Donato De Sena | 24/07/2014

Napoli. Centro storico. Giardini del complesso museale di Santa Chiara. Alla Festa dell’Unità organizzata dai Giovani Democratici ieri ha partecipato anche una pornostar. Si tratta di Lisa Torrisi, romana, oggi impegnata a chiedere alla politica il riconoscimento del ruolo degli attori hard e una maggiore attenzione per quella che definisce «pornosofia». «Finalmente – ci ha detto l’attrice – si dà importanza anche al nostro settore, che è la pornografia. La pornosofia la definisco arte del porno, parlare del porno, l’amore per il porno. Il porno non lo considero vendita del proprio corpo, ma arte a tutti gli effetti».

 

 

La Torrisi, che si definisce «pornostar e pornomaga», ha preso parte ad un dibattito presso il club Elio Pomella, in via San Biagio dei Librai, al fianco di Berardo Impegno, ex deputato Pds ed oggi esponente napoletano del Pd, e di Giuseppe Cozzolino, militante dei Giovani Democratici, organizzazione giovanile del partito. All’incontro si è parlanto anche di quartiere a luci rosse. «Non si è trattato di un semplice dibattito – ci ha spiegato Cozzolino -. Abbiamo dei progetti, degli obiettivi: tra questi quello per realizzare un vero e proprio quartiere a luci rosse a Napoli, una vera e propria città dell’amore, dell’erotismo in tutte le sue forme che impedisca la ‘ghettizzazione’ della prostituzione. Il piano comprende anche la rivalutazione di un grande edificio». Il progetto verrà presto presentato – dice Cozzolino – anche al sindaco Luigi De Magistris.

 

lisa torrisi 5

 

 

lisa torrisi 3

(Foto: Giornalettismo)