La Cnn rimuove Diana Magnay, inviata che riprese l’esultanza delle colline di Sderot

di Stefania Carboni | 18/07/2014

La CNN ha rimosso la sua corrispondente Diana Magnay dalla copertura del conflitto israelo-palestinese. A darne notizia è l’HuffingtonPost che riporta fonti dell’emittente locale. L’inviata è stata rimossa dopo aver commentato su Twitter il suo ultimo collegamento da Sderot:

Gli israeliani sulla collina sopra Sderot brindano per la caduta delle bombe nel terreno di #Gaza; minacciano di “distruggere la nostra macchina se io dico una parola sbagliata”. Feccia.

Foto tw: @GideonResnick
Foto tw: @GideonResnick

Il tweet è stato immediatamente rimosso dalla giornalista ma ha comunque fatto il giro dei social. Gli stamp sono visibili ovunque. Magnay è diventata celebre ieri sera perché nel suo collegamento con la Cnn riprendeva le immagini del bombardamento di Gaza dalla collina di Sderot. A fianco a lei, a pochi metri, diversi spettatori esultavano a bombardamento avvenuto.

guarda il video:

«Dopo essere stata minacciata e molestata prima e durante un collegamento, Diana ha reagito con rabbia su Twitter» ha spiegato un portavoce della CNN al Huffington Post. «Si rammarica profondamente per il linguaggio utilizzato, rivolto direttamente a coloro che avevano preso di mira la nostra squadra», ha precisato. «Non voleva offendere nessuno e sia lei che la CNN si scusano per qualsiasi offesa possa esser stata recepita». La rimozione di Magnay, come dice l’HuffPost, arriva dopo la rimozione della Nbc di Ayman Mohyeldin, motivata da “problemi di sicurezza”.