La disgustosa reazione della rete al video dello stupro di una ragazzina

di Redazione | 10/07/2014

Il video dello stupro di un’adolescente di Houston è diventato virale sui social media, scatenando una marea di hastag su Twitter che hanno mostrato il lato peggiore dell’umanità: gli utenti hanni reagito in modo disgustoso prendendo in giro la vittima della violenza, riportano Jezebel e Washington Post.

 

 

LO STUPRO – Secondo quanto riportato dalla vittima, conosciuta solo come “Jade”, lo stupro si è verificato a casa di un compagno di classe. La ragazzina ha detto di aver commesso l’errore di aver accettato una bevanda che non si era versata lei e di essere svenuta. Ha scoperto di essere stata stuprata solo quando ha visto il video sui social media. Non è stato solo il video della violenza ai danni della ragazza a far rivoltare lo stomaco, ma una serie di tweet e foto di utenti dei social network che si ritraevano nella stessa posa in cui si trovava la ragazza nel video utilizzando l’hashtag #jadapose.

 

 

 

LEGGI ANCHE: Ancora uno stupro di gruppo in Pakistan

 

IL CORAGGIO DI JADE – Di suo Jade ha deciso di affrontare la questione a in prima persona dicendo che non aveva senso nascondere la propra faccia quando così tante persone l’hanno vista nuda.In tutto questo il presunto stupratore di Jade, Innel Yahia, ha pubblicato una serie di Twwet in sua difesa, tra cui questo: »Com’è lo stupro? Hai avuto due mesi di tempo per parlarne ma non hai detto niente fino a che non sei stata esposta? Ora Yahia dovrà probabilmente affrontare un giusto processo, così come quelli che hanno diffuso e ritwittato il video dello stupro di Jade, considerato pornografia minorile, quindi illegale.

 

stupro virale 2

(Photocredit: Khou / Twitter)