La pericolosa (e stupida) moda dei selfie durante il Tour De France

di Redazione | 08/07/2014

La mania del selfie ha colpito anche il Tour de France che ha preso il via sabato scorso, ma i ciclisti non sembrano essere molto felici di ciò, riporta Mashable. Infatti, nel tentativo di scattare foto con i corridori, i tifosi del mondo delle due ruote a pedali si mettono nel bel mezzo della strada.

I SELFIE – «Alcuni spettatori si trovavano in mezzo alla strada per scattare foto», ha detto al Telegraph Marce Kittel, che ha vinto lo sprint ad Harrogate sabato scorso: «siamo molto felici di averli con noi e sono un pubblico fantastico, ma devono stare attenti e togliersi dalla strada». Alcuni utenti hanno postato dei selfie con commenti molto espliciti a riguardo, come questa ragazza che ha scritto «Sono quasi morta scattando un selfie al Tour de France».

Leggi anche: Mondiali, Brasile-Germania: la prima semifinale (partite di oggi)

I CICLISTI – I ciclisti viaggiano a velocità elevate e la gente in mezzo alla strada rappresenta un pericolo che aumenta dal momento in cui i tifosi girano le spalle ai ciclisti per scattare una foto con i loro beniamini delle due ruote. Il ciclista Tejay van Garderen ha scritto su Twitter che i selfie scattati in questa occasione sono «un pericoloso mix di stupidità e vanità», mentre Zack Dempster ha dichiarato che scattare una foto con i ciclisti che stanno arrivando alle proprie spalle è meno rischioso – ma di poco – rispetto a scattare un selfie davanti a un animale pericoloso o ad un treno in arrivo

 

 

(Photcredit: Getty images/Twitter/@zodoyle)