|

Mondiali 2014, le favorite: la Spagna

Nel novero delle quattro favorite al Mondiale brasiliano non può certo mancare la Spagna campione uscente allenata da quella vecchia volpe della panchina che è Vicente Del Bosque. A differenza di quanto avvenuto in Sudafrica con l’Italia, considerata outsider nonostante fosse campione uscente, le Furie Rosse sono ancora oggi al vertice del calcio mondiale, e faranno sicuramente valere il loro ruolo di leader anche in Brasile.

Vicente Del Bosque
Vicente Del Bosque

FAVORITE MONDIALE 2014 – LA GARANZIA VICENTE DEL BOSQUE – Il risultato della finale di Confederations Cup, con la Spagna sconfitta 3-0 dal Brasile padrone di casa, non deve trarre in inganno gli addetti ai lavori. Una competizione come quella, per quanto sia un piacere vincerla, non sempre mostra i reali valori in campo. Le cose cambiano nelle manifestazioni importanti e la presenza in panchina di Vicente Del Bosque, uno che in carriera ha vinto da allenatore con il Real Madrid due Champions League, una Supercoppa Europea, un’Intercontinentale e con la Spagna un Mondiale ed un Europeo, rappresenta un valore aggiunto che nessun’altra Nazionale possiede.

 

LEGGI ANCHE: Mondiali 2014, le favorite: la Germania

 

FAVORITE MONDIALE 2014 – L’IMBARAZZO DELLA SCELTA – Del Bosque nella sua carriera ha allenato i migliori giocatori mai espressi dalla Spagna a livello mondiale e conosce benissimo i ragazzi che lo accompagneranno alla ricerca del secondo trionfo dopo Sudafrica 2010. Tanto che, e ad ammetterlo è stato lo stesso tecnico, è un’abbondanza di giocatori tale da costringerlo a scelte dolorose e forse incomprensibili ai più. Per dare un’idea della qualità che può garantire la Spagna, basta buttare un occhio alla lista dei portieri convocati: Iker Casillas del Real Madrid, capitano della Nazionale, Pepe Reina del Napoli e David De Gea del Manchester United. Titolari in qualsiasi Nazionale, anche la più blasonata. Ma solo uno dei tre potrà giocare titolare. E probabilmente il prescelto sarà il madridista.

FAVORITE MONDIALE 2014 – UNA DIFESA GRANITICA – In difesa continua l’abbondanza con Sergio Ramos e Daniel Carvajal del Real Madrid, Jordi Alba e Gerard Piqué del Barcellona, Juanfran dell’Atletico Madrid, Javi Martinez del Bayern Monaco, Raul Albiol del Napoli, César Azpilicueta del Chelsea, Alberto Moreno Pérez del Siviglia. Un muro, più che una difesa. Appare evidente che i titolari saranno Alba e Azpilicueta sulle fasce e centrali Ramos e Piqué. Ma contare su una panchina come quella formata dagli esclusi è un lusso che nessun’altra Nazionale forse può permettersi. Basta immaginare Javi Martinez e Raul Albiol.

FAVORITE MONDIALE 2014 – IL NUCLEO BARCELLONA – Le cose non cambiano a centrocampo. Ricordiamo che Del Bosque non ha convocato né Borja Valero della Fiorentina né José Callejon del Napoli (da calcolare però nell’attacco) Motivi d’abbondanza, ha spiegato il tecnico. Cerchiamo di capire perché. Detto che la presenza dei due «mammasantissima» del Barcellona, Xavi Hernandez e Andres Iniesta, non può neanche essere messa lontanamente in discussione, ci sono, sempre del Barça, Sergio Busquets e Cesc Fabregas. Poi ci sono Xabi Alonso del Real Madrid, David Silva del Manchester City, Koke dell’Atletico Madrid, Santi Cazorla dell’Arsenal, Juan Mata del Manchester United e Ander Iturraspe dell’Athletic Bilbao. E dal conto manca Thiago Alcantara, infortunatosi nei giorni scorsi.

 

LEGGI ANCHE: Mondiali 2014, le favorite: l’Argentina

 

FAVORITE MONDIALE 2014 – LE OPZIONI IN ATTACCO – Anche qui immaginare i titolari è semplice. Ci metti Xavi, Iniesta a Fabregas ed hai risolto il problema. Inoltre sono tre compagni di squadra, gente che si conosce a memoria. Quindi. E l’attacco non è certo da meno. La novità è Diego Costa dell’Atletico Madrid, che si affianca al suo compagno David Villa. Presente anche la coppia del Manchester City Jesus Navas – Alvaro Negredo, Fernando Torres del Chelsea, Pedro del Barcellona e Fernando Llorente della Juventus. Qui la situazione è più fluida perché potrebbero giocare Pedro e Silva ai lati ed in mezzo uno tra Llorente, Costa e Torres. Magari li avesse l’Italia, questi «problemi».

 

LEGGI ANCHE: Mondiali 2014, le favorite: il Brasile

 

FAVORITE MONDIALE 2014 – LA LISTA DEI CONVOCATI – Ed ecco la lista dei pre-convocati da Vicente Del Bosque per il Mondiale brasiliano. Ricordiamo che di questi giocatori, sei dovranno lasciare il ritiro e guardarsi il torneo a casa. Tutta gente che, lo ripetiamo, sarebbe titolare o quasi nelle altre 31 selezioni partecipanti:

Portieri: Iker Casillas (Real Madrid), Pepe Reina (Napoli), David De Gea (Manchester United)

Difensori: Sergio Ramos, Daniel Carvajal (Real Madrid), Jordi Alba, Gerard Piqué (Barcellona), Juanfran (Atletico Madrid), Javi Martinez (Bayern Monaco), Raul Albiol (Napoli), César Azpilicueta (Chelsea), Alberto Moreno Pérez (Siviglia)

Centrocampisti: Xavi Hernandez, Andres Iniesta, Sergio Busquets, Cesc Fabregas (Barcellona), Xabi Alonso (Real Madrid), David Silva (Manchester City), Koke (Atletico Madrid), Santi Cazorla (Arsenal), Juan Mata (Manchester United) e Ander Iturraspe (Athletic Bilbao).

Attaccanti: Diego Costa, Davi Villa (Atletico Madrid), Jesus Navas, Alvaro Negredo (Manchester City), Fernando Torres (Chelsea), Pedro (Barcellona), Fernando Llorente (Juventus)