Giorgia Meloni perseguitata dalla “cozza”

di Redazione | 13/05/2014

Se il consenso politico si misurasse attraverso l’autoironia, Giorgia Meloni sarebbe sicuramente una leader di partito difficilmente battibile alle elezioni politiche. Ancora una volta l’ex ministro della Gioventù, oggi presidente di Fratelli d’Italia, ha dimostrato di saper ridere anche di sè con battute sul suo aspetto fisico, non certamente paragonabile a quello di una modella del calibro di Gisele Bundchen o Kate Moss. Postando su Twitter una foto dell’insegna dell’Hotel Cozza che l’ha ospitata in Calabria, sulla Sila, dove si trova per partecipare ad alcuni incontri elettorali, ieri la Meloni si è presa un po’ in giro scrivendo: «Il messaggio anche qui è chiarissimo…».

 

giorgia meloni cozza 4

 

LA VECCHIA BATTUTA – Qualcosa di simile è capitato poche settimane fa, quando in rete si è sollevata una piccola polemica per l’immagine photoshoppata della presidente di Fratelli d’Italia sul manifesto realizzato per la campagna delle Europee. Anche in quel caso la Meloni ha dimostrato di saper ridere di sè sostituendo su Twitter, per scherzo, alla foto del suo volto quella di una cozza. E commentando, poi: «Ho corretto il manifesto per renderlo più aderente alla realtà. Adesso parliamo di politica?».

 

giorgia meloni cozza 5

 

(Fonte immagini: pagina Twitter di Giorgia Meloni)