|

Scozia: il mostro di Loch Ness catturato dalle immagini di un’app?

Anni di ricerche con le più sofisticate tecnologie non hanno mai dato i risultati sperati, ma nella lunga ricerca di Nessie, il mostro del lago di Loch Ness avvistato per la prima volta già nel VI secolo, la svolta sembra arrivare da un’ app. Due “Nessie hunter” hanno scandagliato le immagini delle mappe satellitari del lago scozzese disponibili sui loro dispositivi Apple ed appena sotto la superficie dello specchio d’acqua hanno notato  la sagoma di quello che potrebbe essere un misterioso animale marino, riporta Mail Online.

nessie mostro loch ness 1

Leggi anche: Il mostro di Loch Ness va in vacanza in Australia

LA SCOPERTA – Peter Thain e Andy Dixon County Durham si sono sorpresi molto quando hanno visto la sagoma nel lago. Dixon ha dichiarato di essersi imbattuto per caso nell’immagine: «ho visto qualcosa di grosso sott’acqua e ho salvato l’immagine sul telefono. Ho pensato subito che poteva essere il mostro e ho contattato Gary Campbell dell’Official Loch Ness Monster Club». Nessie è stato avvistato la prima volta nel 565 d.C ed è stato visto 1.036 volte negli ultimi 1.500 anni. Nel 2013 vi sono stati tre avvistamenti ma si sono rivelati falsi. Campbell ha detto che «il numero degli avvistamenti si è ridotto ma l’anno scorso è stata la prima volta che non si è visto per nulla». Ora che che è possibile monitorare il lago dall’alto forse si potrà sapere di più su Nessie, a meno che esista per davvero, cosa di cui dubitiamo fortemente.