|

I vicini di treno che non vorresti mai avere ma che puntualmente hai (tutte le mattine)

I pendolari di tutto il mondo lo sanno bene. E in tanti anni di pendolarismo hanno anche sviluppato una certa esperienza per riuscire a farsi un viaggio casa-ufficio e ritorno senza che si trasformi in un incubo a causa di un vicino di sedile «un po’ sopra le righe». Ci sono quelli che ascoltano la techno di prima mattina, senza cuffie, quelli che si tagliano le unghie e quelli che si sentono in dovere di raccontare la propria vita a tutto il vagone. E hanno affinato tecniche camaleontiche che permettono di sfuggire al tuo radar. Per venirsi a sedere accanto a te.

Guarda le foto:

(Photocredit copertina: Getty Images)