|

Le Iene: Enrico Lucci sfotte i nuovi ministri di Renzi

Perché Matteo Renzi ha scelto quei ministri? È la domanda alla quale con il solito senso dell’ironia ha provato a dare una risposta il giornalista de Le Iene Enrico Lucci con un servizio mandato in onda nella puntata di ieri e realizzato nel giorno del giuramento del nuovo governo guidato dal segretario Pd. Le domande dell’inviato di Italiauno ai titolari dei dicasteri sono state dirette e pungenti.

 

iene enrico lucci domande ministri 2

 

«MI AGGIUSTI LA LAVATRICE?» – «Galletti perché proprio te?», ha chiesto ad esempio Lucci al neo ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti. «Fai sentire l’ascella». E lui: «Sull’igiene personale sono forte». Domanda pungente anche per l’onorevole Andrea Orlando: «Dall’Ambiente alla Giustizia… vuol dire che sai fare qualsiasi cosa?». La risposta: «Può darsi!». La replica: «A casa mi si è rotta la lavatrice… me la vieni ad aggiustà? È il cestello, mi si blocca». Nessuno scontro nemmeno a Maurizio Lupi, riconfermato alle Infrastrutture. «Devi sapere – gli ha detto Lucci – che per i Trasporti c’è un problema enorme, tutte le mignotte stanno sulla salaria, uno che fa l’Appia, da Roma a Brindisi, come deve fa’? Ce pensi alla ristrutturazione del servizio?». «Mettiamo l’alta velocità», ha promesso il ministro. Nel servizio prova ad ignorare le domande de Le Iene anche Maurizio Martina, nominato alle Politiche Agricole. «Ammazza che forfora che hai, ci sciano i pidocchi!», afferma Lucci. E chiede: «Ma uno con sta forfora come fa ad occuparsi della peronospora?». «Vedrai, sarà un successo», risponde il ministro.

 

iene enrico lucci domande ministri 3

 

«MI AIUTI A TROVARE UN LAVORO?» – Ma per Le Iene il vero successo è la bella ministra per i Rapporti con il Parlamento Maria Elena Boschi. «Sei una figa strepitosa», le dice Lucci. «Oggi lasciami…», dice lei. Poi nei pressi del Palazzo del Quirinale, all’interno del quale la troupe di Italiauno riesce ad entrare e ad effettuare alcune riprese senza tuttavia riuscire ad avvicinarsi alle sale della cerimonia del giuramento, spunta il titolare del dicastero per i Beni Culturali Dario Fraceschini. «Franceschini, come Beni Culturali, mi tuteli anche me che ho cinquant’anni?», chiede Lucci. «Oramai sei un reperto archeologico», risponde il ministro sorridendo. Una domanda simile viene posta al responsabile per il Lavoro Giuliano Poretti. «Poletti – dice Lucci – sono 17 anni che faccio Le Iene – mi dai una mano a trovare un altro lavoro?». «Aiutiamo la iena», la risposta. Infine, arriva uno sfottò per il ministro per la Semplificazione Marianna Madia, all’ottavo mese di gravidanza. «Ma perché hanno fatto ministro proprio a te? Perché hai la pancia?».

 

iene enrico lucci domande ministri 4

(Fonte foto: Le Iene / Italiauno / Mediaset)