La mappa dei paesi che pagano più tasse nel G20

di Redazione | 25/02/2014

In quali paesi le persone con il reddito alto pagano più tasse? Le imposte sul reddito sono state sempre una patata bollente per la politica. Nel 1966 i Beatles hanno pubblicato la canzone Taxman in segno di protesta contro la supertassa al 95% – che la band ha dovuto pagare –  voluta dal governo laburista di Harold Wilson. Ora l’aliquota massima di imposta nel Regno Unito è meno della metà. In Francia, Francois Hollande aveva promesso di tassare i salari al di sopra il milione di euro al 75%, ma si è dovuto scontrare con le proteste dei ricchi. La sua proposta è stata giudicata incostituzionale nel 2012 ma l’ha modificata in modo che siano i datori di lavoro a pagare al posto del lavoratore super ricco. Per fare un esempio: La squadra del Paris Saint Germain deve versare allo stato 35 milioni di euro per lo stipendio annuale dell’attaccante Zlatan Ibrahimovic (11 milioni di euro), riporta la BBC.

tasse-Italia-3

Leggi anche: Tutti i punti dell’agenda di Matteo Renzi.

LE TASSE NEL G20 – Le aliquote di imposta variano notevolmente a seconda del paese in cui si vive e la società di revisione contabile PricewaterhouseCoopers ha analizzato i numeri della nazioni del G20. Per ogni paese ha calcolato quanto rimarrebbe in tasca ad un lavoratore con un salario di 400 mila dollari, un mutuo di 1,2 milioni di dollari e che deve pagare i contributi previdenziali nel 2013, tenendo conto il fatto che questa persona è sposata con due figli, uno dei quali di età inferiore ai sei anni. Di seguito i risultati:

Italia – 50.59 % ( porta a casa $ 202.360 su 400.000 $ di stipendio)
India – 54.90 %
Regno Unito – 57.28 %
Francia – 58.10 %
Canada – 58.13 %
Giappone – 58.68 %
Australia – 59.30 %
Stati Uniti – 60,45 % (sulla base di tassa statale di New York )
Germania – 60.61 %
Sud Africa – 61.78 %
Cina – 62.05 %
Argentina – 64.02 %
Turchia – 64,64 %
Corea del Sud – 65.75 %
Indonesia – 69,78 %
Messico – 70.60 %
Brasile – 73.32 %
Russia – 87 %
Arabia Saudita – 96.86 % ( così si porta a casa 387.400 $ di stipendio $ 400.000 )

LE DIFFERENZE – Nella maggior parte di questi 19 paesi (il 20° è l’UE), il lavoratore si porta a casa un salario compreso tra i 230 mila e 280 mila dollari. C’è da dire però che nel Regno Unito l’aliquota massima del 45% arriva quando i lavoratori guadagnano circa 250 mila dollari, mentre in italia l’aliquota massima del 43%  si ha quando il salario arriva a circa 125 mila dollari.Il governo danese invece tassa tutti lavoratori che guadagnano più di 60 mila dollari al 60%. Confrontare le aliquote d’imposta è molto difficile perchè l’imposta sul reddito è solo una delle molte tasse che tutti noi dobbiamo pagare.