Le foto più vergognose del lusso nelle case dei potenti ucraini

di Redazione | 25/02/2014

Non c’è solo la reggia del presidente Yanukovich a testimoniare un lusso figlio di una corruzione sfacciata e sistematica, anche le residenze di altri esponenti del regime, ora fuggiti, testimoniano un’opulenza che non può essere figlia delle retribuzioni ufficiali. L’abitazione di Yuriy Ivanyushchenko, un semplice parlamentare e quella dell’ex procuratore generale Viktor Pshonka sono decisamente lussuose, di un lusso che abbaglia, riempite d’oggetti di valore e opere d’arte che i due non si sarebbero certo potuti permettere con i loro stipendi. La fuga degli esponenti del regime ha determinato l’abbandono di queste abitazioni, ora visitate e pubblicizzate dagli ucraini che festeggiano la loro cacciata.