|

Report, Sigfrido Ranucci e l’intercettazione su Flavio Tosi

Su Libero di oggi viene pubblicata una registrazione di un dialogo tra Sigfrido Ranucci di Report e un anonimo intervistato, con cui si parla di un video che metterebbe nei guai Flavio Tosi e della sua possibile acquisizione:

Ranucci: «Ti do per certo che il canale investigativo che noiabbiamo è massimo. Il più alto livello che c’è in Veneto».
Intervistato: «No ma io… Prima di darti il mio materiale devo sapere cosa avete voi… (…)».
Ranucci: «Noi c’abbiamo delle cose filmate. Contatti suoi con il capo mafia di Crotone».
Intervistato: «Chi è?».
Ranucci:«(…) Un capo mafia a Crotone».
Intervistato: «Lui con questo…».
Ranucci: «Ospite suo d’onore a casa in un locale pagato ben 90mila euro in una cena con…».
Intervistato: «…Flavio».
Ranucci: «In più c’è un emissario…denaro perché lui sta tentando degli agganci con degli appalti (…) Poi c’è l’assessore Giorlo (…) oggi gli ho fatto un culo così a Giorlo…».
Intervistato: «Ha preso paura? Ma è di Verona?».
Ranucci: «È un calabrese figlio di uno che è venuto qui in soggiorno obbligato (…) Oggi ne ho saputa un’altra… Sai chi è il capitano del Verona calcio? Maglietta, giocatore delCrotone (…) Lo possiamo uccidere? (…) Il mio obiettivo è di andare in onda su ’sta roba il 30 marzo possibilmente (…) e io vorrei avere qualcosa di forte e… Se io c’ho questo video.Emetto insieme questa roba… La cosa più forte è quella mia… Quindi noi che partiamo la trasmissione col botto. Io c’hoanchela testimonianza di2persone…. anzidi 3…. (…) C’ha le fotografie di Tosi con un trans mentre gli fa un pompino a lui e lo ricatta… l’ha detto a un altro… Io Tosi ce l’ho per le palle… Ha detto ad un altro e io ce l’ho documentato perché stavo con la telecamera nascosta (…) Un’altra persona è uno dei calabresi (…) Escort e festine trans in un appartamentodi via dei Filippini dietro il teatro deiFilippini dove c’è Tosi, amico di Tosi e dove hanno portato ’sto assessore Marco Giorlo… Questi che vanno in Comune a stappare bottiglie di Dom Pérignon, dieci bottiglie di Dom Pérignon (…) In comune a festeggiarei calabresicon Giorlo.Giorlodice chenon èvero… io c’ho le foto che dice che è vero…. e loro che bevono con lo spumante…. la documentazione ce l’ab – biamo. Èovvio però cheil documento chemi porti… (…)».
Intervistato: «Ti stai muovendo con le chiacchere dei militanti della Lega o con la procura?».
Ranucci: «Adesso non ti posso fare i nomi…».
Intervistato: «Non li voglio sapere…».
Ranucci: «Stanno lavorando alla grande… La procura di Verona, Venezia, e Padova (…) Quando tu esci con questo che c’ha i contatti con i calabresi… prende i soldi in nero… prende i Rolex dal campo degli appalti, i festini delle escort, quello che dice che è ricattabile (…) La forza nostra sai qual è? Noi siamo una repubblica a parte dalla Rai… (…) Noi siamo gli unici…. noi siamo una cosa a parte… (…)».
Intervistato: «L’obiettivo è Flavio o qualcuno attorno a Flavio?».
Ranucci:«L’obiettivo è Flavio (…) Per questo ti dico cioè…. la roba forte ce l’abbiamo… la ciliegina è questa roba qua… Però tu mi devi spiegare bene…».
Intervistato: «(…) Ha un valore questa ciliegina».
Ranucci: «Ehhh…. ha un valore….cioè Report…. tieni presente questo… io ti dico le cose esattamente come stanno… Noi possiamo far figurare l’ac – quisto del filmato perché essendo un ente pubblico noi non è che abbiamo dei fondi neri con cui poter muoverci».
Intervistato: «Chi l’acquista? Tu o la Rai?».
Ranucci: «No deve essere…. È la Rai che acquista…. (…) Va fatta una fattura (…)».
Intervistato: «La Rai mi darebbe 15mila?».
Ranucci: «Guarda non lo so. Un budget che potrebbe stare intorno ai 10/15 potrebbe essere… (…) Questa potrebbe essere una cifra….diciamo ragionevole…. (…) Su Flavio ho questi incontri con ilmafioso riprese da noi….ripresi proprio da noi…. dalle telecamere….. (…) Poi c’ho uno che mi dice che il suo braccio destro del Parco Scientifico lo ricatta perché c’ha le fotografie dei trans…».

In effetti quello che dice Ranucci a proposito del video colpisce. Quello che dice a proposito di Tosi, al netto del video, molto di più.