|

Lampadine a led, il futuro dell’ illuminazione

Negli ultimi mesi, grazie alla crisi ed alla necessità di dover ridurre i consumi di energia elettrica per non essere dipendenti dalle importazioni dall’estero, in Italia, e non solo, si è assistito ad un boom nelle vendite e nella diffusione delle lampadine Led, ovvero degli oggetti che sfruttano dei diodi ad emissione luminosa, in grado di garantire una luce intensa in cambio di bassissimi consumi.

led-futuro-illuminazione (6)

LA DIFFUSIONE NEL MONDO – Secondo un’analisi condotta da Frost & Sullivan e ripresa da Elettricoplus, il mercato nel 2012 ha prodotto entrate per 9,18 miliardi di dollari con la prospettiva di una crescita continua che possa portare nel 2017 ad avere un valore complessivo di 36,52 miliardi di dollari. A crescere saranno sopratutto i segmenti delle applicazioni residenziali e per esterni. Secondo l’analista Balaji Anand Sagar, i governi di tutto il mondo stanno scegliendo l’illuminazione allo stato solido per far fronte ad una domanda che entro il 2030 raggiungerà un aumento del 60 per cento grazie anche alla durata media di una lampadina Led, di circa 15.000 ore, ovvero quindici volte in più di una ad incandescenza che dura «solo» 1.000 ore.

IL CICLO DI VITA – Secondo la ricerca inglese Wintergreen, riportata da Arianna Led, il mercato di queste lampadine crescerà del 45 per cento fino al 2019. Merito del fatto che oggi sono più avanzate e meno costose delle vecchie lampadine ad incandescenza, consumano meno e godono di un continuo rinnovamento tecnico. Attualmente queste sono lampadine costituite da uno o più diodi Led, alimentati da un circuito elettrico che riduce i volt richiesti dagli stessi. L’energia, attraverso un processo fisico nella giunzione del diodo, genera fotoni di colore determinato dalla quantità di energia liberata. Ed a differenza delle lampadine ad incandescenza, che bruciano, i Led si spengono poco per voglia fino a raggiungere una riduzione della luminosità del 20-30 per cento.

led-futuro-illuminazione (4)

UNA MAGGIORE EFFICIENZA – Dal punto di vista energetico i Led sono più efficienti delle lampadine a filamento, visto che il 50 per cento dell’energia assorbita viene usato per illuminare. Il loro costo è ancora superiore a quello delle lampadine tradizionali ma le 80.000 ore di vita che possono garantire rendono l’investimento assolutamente coerente con la necessità di risparmiare sulla bolletta. Illumia, compagnia elettrica, ha deciso d’investire nel settore proponendo oltre ad una tariffa di energia elettrica molto conveniente, altri benefici esclusivi come nel caso dell’attivazione dell’offerta Energia Semplice che consente di ricevere in omaggio un kit di risparmio energetico che consente di risparmiare sulla bolletta della luce.

LA PROPOSTA DI ILLUMIA – Spieghiamo meglio. La società, nel suo sito internet, spiega nel dettaglio quelli che sono i vantaggi nell’uso delle lampadine a led nella vita di tutti i giorni. Se rapportate con una lampadina ad incandescenza da 75 kwh ed una a basso consumo da 22 watt, una lampadina a led da 4 watt può portare ad un risparmio concreto che può raggiungere anche i 26 euro l’anno per un uso quotidiano di cinque ore. Il risparmio diminuisce qualora la lampadina a incandescenza abbia una potenza ridotta, nell’ordine dei 25 watt. E se paragoniamo il consumo di una lampada a led standard con quello di una lampadina ad incandescenza, si scopre che con una vita media di 30.000 ore, con l’acquisto di una lampada a Led c’è solo da guadagnarci.

led-futuro-illuminazione (3)

IL CONFRONTO CON I COSTI – Si, perché con una lampada a led si compensa l’energia prodotta da 30 lampade ad incandescenza, di 15 lampadine alogene e di sei lampadine a basso consumo. E se si sottoscrive l’offerta Energia Semplice di Illumia si riceverà un kit di lampadine Led dal valore di 200 euro. Un bel vantaggio che, in senso generale, viene confermato da Ideegreen che ci spiega come una lampada a Led dal consumo di 10,8 W di potenza ed un lumen di luce bianca pari ad 810 costi tra i 17 ed i 22 euro, a seconda del rivenditore. E se si ritiene che questo sia un valore eccessivo, è opportuno ricordare che una lampadina da 10,8 W sostituisce una lampadina ad incandescenza tradizionale da 60 Watt.