|

Lucia Zingariello e la storia del contratto sessuale per la segretaria

Lucia Zingariello, la segretaria dell’assessore abruzzese De Fanis che era stata più o meno “accusata” di aver strappato un contratto in cui si parlava di prestazioni sessuali da fornire a un prezzo prefissato mensilmente, parla oggi con Libero della storia portata alla luce da Repubblica:

«È falso che la forestale abbia trovato il contratto nella pattumiera di casa mia. Hanno eseguito la perquisizione dalle sei meno venti del mattino alle cinque del pomeriggio e quel foglio non è mai stato trovato, non è presente negli atti della magistratura. Una montatura».
E chi avrebbe operato tale montatura?
«Ho visto per la prima volta quel contratto su Repubblica, in un articolo firmato da Giuseppe Caporale. Hanno inserito delle parti chiaramente inverosimili. Ad esempio il mio nome, Lucia, si vede chiaramente che è stato inserito forzatamente inundato passaggio. Hanno detto che il foglio è stato trovato in mille pezzi e che hanno impiegato un mese emezzo per ricomporlo ma, per magia, viene pubblicato con un solo taglio visibile. Per fortuna alla perquisizione erano presenti mio marito e mia figlia, altrimenti non so come avrei fatto a spiegare a mio marito che non avevano trovato nulla».

Questa è la foto del contratto pubblicata da Repubblica, a cui si riferisce la Zingariello:

lucia-zingariello-segretaria-contratto-assessore-lucia-zingarielloLEGGI ANCHE: Lucia Zingariello: ecco il contratto per il sesso tra l’assessore e la segretaria

La Zingariello critica anche Repubblica per aver pubblicato l’articolo di Giuseppe Caporale in cui si parlava del contratto. E poi sull’argomento con Libero chiude così:

Comunque lei non ha negato una qualche forma di contratto.
«Ho negato il contratto per come è stato presentato e per quello che implicava. Mi sento di dire solo due cose. La prima è che c’è stata una riunione di maggioranza a giugno 2013 ad Atri, dove De Fanis mi ha informata di un procedimento nei suoi confronti; da quel momento i suoi comportamenti hanno sicuramente risentito di quella notizia. La seconda è che l’assessore ha una personalità “esuberante”, e solo chi lo conosceva bene non rimaneva offeso dai suoi scherzi».

Lucia Zingariello e l’assessore De Fanis: le foto