|

La bufala della ragazza che si licenzia con i cartelli sul web per i commenti sul sedere

La denuncia era di quelle serie: una serie di frasi irrispettose del capo, fra cui una sul “sedere caldo” (letteralmente hot ass), e la decisione di dire addio al posto per mantenere la dignità. Peccato che fosse tutto falso, una bufala organizzata da The Chive, che ha prontamente svelato tutto, compresa la vera identità dell’attrice che ha prestato il suo volto al fattaccio.