|

Il monopoli vergogna dei nazisti con i forni al posto della prigione

Si chiama Pogromly ed è la versione nazi del Monopoli prodotta dai nazisti della NSU, un gruppo terrorista nazista braccato in Germania.

pogromly 1

IL GRUPPO NAZISTA – La NSU è un gruppo terroristico nazista scoperto nel 2011 e risultato responsabile di numerosi omicidi e agguati razzisti, rapine e attentati esplosivi. Ora emerge che aveva prodotto anche Pogromly (da pogrom, la tradizionale caccia all’ebreo di gran moda per secoli tra i cristiani dell’Est Europa) una versione nazi del Monopoli che doveva servire a raccogliere fondi per l’organizzazione, ma soprattutto a passare il tempo in maniera adatta a un nazista.

LEGGI ANCHE: Anders Breivik: lo stragista che si lamenta perché ha la Playstation vecchia

L’ORRENDO GIOCO – Il gioco è modificato nella grafica e nel suo scopo. Imbottito di teschi e svastiche, il tabellone di gioco ospita la sfida a chi manda più ebrei nei campi e a chi riesce per primo a liberare le città tedesche  dalla loro presenza. Anche le stazioni sono state modificate e portano il nome di quattro campi di concentramento: Auschwitz, Dachau, Ravensbrueck e  Buchenwald.

IL PROCESSO – Il gioco è diventato una delle prove a carico nel più importante processo a neonazisti che la Germania ricordi dal dopoguerra. Processo che ormai riguarda in particolare Beate Zschape, che faceva parte del terzetto i punta del gruppo, ma che ora è rimasta sola, visto che i suoi due amanti e camerati, Uwe Boehnhardt e Uwe Mundlos, si sono suicidati dopo un fallito colpo in banca, prima di essere scoperti.