|

Sanremo 2014 ricorda Roberto Freak Antoni

C’è stato spazio anche per un omaggio a Freak Antoni nel corso della prima serata del Festival di Sanremo 2014. Mentre l’orchestra suonava ‘Mi piaccion le sbarbine’, Luciana Littizzetto ha ricordato alcuni dei più celebri aforismi del cantante degli Skiantos scomparso la scorsa settimana all’età di 59 anni, da «la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede benissimo» a «quando si tocca il fondo comincio a scavare», fino a «qualche volta il fumo è meglio dell’arrosto».

 

Prima serata del 64esimo Festival della canzone italiana

 

IL RICORDO AL TEATRO ARISTON – Era stata propio la Littizzetto ad annunciare la dedica al musicista bolognese, durante la conferenza stampa di presentazione della manifestazione canora: «Per Freak Antoni ci sarà un saluto e una piccola esibizione dell’Orchestra che si esibirà nella sua canzone più famosa ‘Mi piacciono le sbarbine’», aveva dichiarato la spalla comica di Fabio Fazio ai giornalisti. Nato nel 1954 a Bologna e cresciuto nella vicina San Giovanni in Perscineto, Freak Antoni, storico leader, cantante e paroliere della band rock demenziale Skiantos è considerato uno degli atisti più stimolanti del movimento artistico a cavallo tra gli anni ’70 e ’80. Nel 2012, dopo 35 anni di collaborazione con il gruppo, Antoni aveva deciso di continuare la carriera da solista. Gli Skiantos, caratterizzati da una satira pungente, hanno pubblicato complessivamente 17 album, dei quali 2 live e 3 raccolte.

 

Luciana Littizzetto nel corso della prima serata del Festival di Sanremo 2014:

(Fonte foto: archivio LaPresse)