La foto del principe Harry a caccia di bufali che non piace agli animalisti

di Dario Ferri | 18/02/2014

Il principe Harry è finito al centro di una nuova polemica dopo la diffusione da parte dei media britannici di una foto inedita del 2004 che lo ritrae accovacciato con fucile in pugno su un bufalo indiano durante una battuta di caccia. La pubblicazione dell’immagine, scattata in Sud America, desta scalpore perché giunta a pochi giorni dalla partecipazione di Harry, insieme al fratello William, ad alcune conferenze organizzate per chiedere lo stop al bracconaggio e al commercio illegale di specie animali selvatiche.

 

principe harry caccia bufalo

 

LA CACCIA E L’ANIMALISMO – La foto, va precisato, è stata scattata in una zona, quella sudamericana, precisamente in un ranch di 170mila acri nella provincia argentina di Entre Rìos, dove il bufalo indiano (o bufalo d’acqua) non rappresenta una specie protetta, e nel corso di una battuta di caccia legale. Ma rischia comunque di minare ugualmente alla credibilità dei giovani reali. Non a caso Harry e William sono già finiti sotto pressione per la loro partecipazione ad una battuta di caccia del cinghiale in Spagna, una settimana prima dei loro recenti appelli alla tutela della fauna selvatica.

 

LEGGI ANCHE: Il principe Harry salva un soldato da un’aggressione omofoba

 

LA BATTAGLIA DI WILLIAM – Dopo la partecipazione al convegno internazionale di Londra contro il commercio di animali selvatici, il principe William, schierato nella battaglia per salvare gli elefanti, ha espresso l’intenzione di distruggere tutti gli oggetti della collezione reale di Buckingham Palace contenenti avorio. La posizione del principe è valsa l’approvazione degli ambientalisti ma una dura replica da parte dei critici d’arte. Brian Sewell ha definito la possibile distruzione degli oggetti d’arte e artigianato della famiglia reale britannica una «risposta minacciosa» al problema del bracconaggio.

(Credit immagine: Sipa Press. Fonte: The Daily Beast)