“Perugia vi odia”: la pagina Facebook contro Amanda Knox e Raffaele Sollecito

di Redazione | 17/02/2014

Il tutto era cominciato la settimana scorsa con un tweet di Amanda Knox nel quale aveva postato una foto che la ritrae mentre sorregge un foglio di carta riportante la scritta “Siamo innocenti”. L’iniziativa della ragazza americana aveva scatenato una valanga di commenti sui social network e la foto è stata modificata più volte, dando il  via ad una serie infinita di meme.

 

Leggi anche: Il catfight tra Amanda Knox e quelli che la odiano su Facebook.

LA PAGINA – C’è però chi non ha proprio digerito l’appello sui social network della ragazza di Seattle, così su Facebook è stata aperta la pagina “Amanda e Raffaele, Perugia VI ODIA“, sulla quale alcuni ragazzi e ragazze replicano l’iniziativa della Knox facendosi ritrarre con dei cartelli sui quali manifestano l’odio verso Amanda. A quest’iniziativa la studentessa americana ha voluto rispondere con un post  sul suo blog intitolato  “Perugia, ti voglio bene“. In seguito la pagina Facebook contro la studentessa americana e lo studente barese è stata presa d’assalto dai critici: «Vi ho appena segnalato per incitamento all’odio. Spero di non vedervi più» si legge tra i tanti commenti, tant’è che gli amministratore della pagina hanno dovuto ricorrere al blocco dei post e del ban degli utenti che scrivevano messaggi ritenuti troppo offensivi. A 7 anni di distanza, i condannati per l’omicidio di Meredith Kercher fanno ancora parlare di sè.

amanda knox perugia facebook 13