Il carro con Berlusconi impiccato a Viareggio

di Redazione | 16/02/2014

Si apre con un incoraggiante record d’incasso il primo corso mascherato del Carnevale di Viareggio. Nella prima uscita domenicale circa 100mila persone si sono date appuntamento sui viali a mare per il debutto dei carri mascherati, con un introito al botteghino di 175mila euro, miglior risultato dal 2008 ad oggi.

IL CARRO CON BERLUSCONI IMPICCATO – Anche quest’anno la satira l’ha fatta da protagonista sulle costruzioni con moltissimi riferimenti all’attualità politica. Fra i leader più gettonati dai maghi della cartapesta viareggina, resiste ancora una volta Berlusconi, ritratto nei panni più svariati (da Mussolini ad Hitler, da Highlander a pontefice) e rappresentato perfino come impiccato sul patibolo (con tanto di messaggio d’addio del cane Dudù).

GLI ALTRI CARRI – Modifiche in corso d’opera per quello che riguarda Enrico Letta (rappresentato con la valigia, con un sacchetto da emigrante, ma anche come burattino) e Matteo Renzi (con il sindaco di Firenze in sella alla sua inseparabile bicicletta diretto verso Roma). Fra i debutti illustri, da segnalare quello del ministro Kyenge. Per quello che riguarda gli ospiti presenti, da segnalare la presenza del gruppo Le Perturbazioni che, in gara da martedì al Festival di Sanremo nella categoria big, ha girato al Carnevale di Viareggio le immagini per il videoclip da presentare sul palco dell’Ariston. Sul fronte istituzionale, invece, numerose le delegazioni presenti alla sfilata, fra cui quella del Nicaragua con Laureano Ortega Murillo, figlio del presidente Daniel Ortega. Per quello che riguarda le sfilate dei carri, a Viareggio si replica il 23 febbraio e il 2, 4 e 9 marzo. (AGI)