|

Il raggio laser da Guerre Stellari di Israele

Israele adotterà un nuovo sistema di difesa missilistico simile alle armi utilizzate nella saga di Guerre Stellari. L’esercito di Tsahal sarà dotato di un nuovo laser, Iron Beam, raggio di ferro, che farà esplodere le minacce che arrivano dal cielo. Un’arma avveniristica che consolida la supremazia militare di Israele nella regione.

Patriot Missile Is Launched Against A Target

ISRAELE COME GUERRE STELLARI – Una compagnia militare israeliana, Rafael, ha sviluppato una nuova arma che, come dicono gli stessi creatori, assomiglia a quelle che George Lucas ha immaginato per i combattimenti di Guerre Stellari. L’acronimo ufficiale è HEL, che sta per High Energy Laser, mentre il nome con cui è stato pubblicizzato alla Fiera di Singapore è Iron Beam, raggio di ferro. Il metodo di funzionamento è davvero fantascientifico: un raggio laser è sparato ad obiettivi che vengono scaldati tanto intensamente e rapidamente da esplodere in modo istantaneo. Il portavoce della compagnia Rafael ha rimarcato come Iron Beam funzioni proprio come Guerre Stellari, il laser si alza molto velocemente centrando l’obiettivo, che viene fatto deflagrare. Il sistema arriva dopo cinque anni di ricerca e sviluppo sui laser allo stato solido. Iron Beam è stato progettato per intercettare droni di corto raggio, missili e colpi di mortaio che potrebbero sfuggire al sistema di difesa missilistico di Israele, Iron Dome.

LEGGI ANCHE – L’ombra dell’estrema destra su Israele
FANTASCIENZA MILITARE – Iron Dome ha già distrutto centinaia di razzi sparati dai militanti di Hamas dalle postazioni di Gaza verso le città israeliane. Al momento manca qualsiasi prospettiva di pacificazione della regione, e il nuovo laser anti missili serve ad Israele per aumentare la sua protezione. Fanar Haddad, un analista di affari militari, definisce comunque il nuovo sistema laser come un segno della paranoia israeliana, visto che al momento nessun paese nemico è minimamente in grado di poterlo penetrare con i suoi attacchi missilistici. Iron Beam servirà per integrare la già ferrea copertura fornita dal sistema di difesa missilistico Iron Dome. Il nuovo raggio laser, secondo i test effettuati, è capace di far deflagrare il 90% dei suoi obiettivi. Una nuova arma letale che scoraggerà, o renderà comunque inefficaci, i vari nemici di Tsahal.