La bulla di Bollate protagonista del videogioco Tekken

di Maghdi Abo Abia | 15/02/2014

La bulla di Bollate la ragazza conosciuta anche come La Giovii, è diventata protagonista di un video in cui la si vede trasformata in un personaggio del videogioco Tekken, uno dei più famosi giochi picchiaduro del mondo, prendendo in prestito il personaggio di Nina. Con un sottofondo musicale molto particolare in cui viene presentata ed apprezzata.

bulla-bollate-video-tekken-canzone (6) «LA GIOVI È BONA» – Il personaggio della ragazza combatte e sconfigge tutti i principali avversari del videogioco come Hwoarang, Xiaoyu, Law, King, Paul e Heihachi, senza prendere neanche un colpo. Ad accompagnare il video una canzone hip hop con una voce elettrica che parla della bulla di Bollate definendola a seconda dei versi «forte, figa, bona, brava». Non mancano frasi come «lei è più bella di me ma io so uccidere meglio» o parole come «mazzate» o «calare». In sottofondo poi ci sono frasi come «ma ce la fai» o «sei una troia», oltre a parole ben più esplicite.

 

LEGGI ANCHE: «Vi racconto cosa vuol dire essere la bulla di Bollate»

 

«CI PIACE, CI PIACE, CI PIACE» – Vengono elencati anche riferimenti alla periferia nord di Milano come «Bollate-Cinisello, pistola-coltello» o «hinterland», fino ad elencare alcuni paesi come Tradate, Usmate, Carugate. E nella canzone è presente l’ammissione degli autori che della bulla di Bollate dicono chiaramente «ci piace, ci piace». Ed anche questo video, dopo quello dell’aggressione sequestrato dalle forze dell’ordine, non mancherà di far discutere.