Matteo Renzi e l’aneddoto sull’arbitro di calcio

di Redazione | 15/02/2014

Massimo Gramellini sulla Stampa parla oggi all’inizio della sua rubrica dell’aneddoto sull’arbitro di calcio di Matteo Renzi:

Se andassi mai al governo» disse un giorno Matteo Renzi quando già non pensava ad altro, «mi ricorderei di avere fatto l’arbitro di calcio. Sui campi di provincia, a diciotto anni, inmezzo a giocatori più grandi e grossi dime. Lì ho capito l’importanza di tirare fuori il primo cartellino giallo entro il ventesimo minuto.Solo se la afferri subito, la partita non ti sfuggirà dimano.Oggi la luna dimiele di un presidente del Consiglio non dura più cento giorni, ma cento ore. Io presenterei imiei provvedimenti choc al primo Consiglio dei ministri. Anzi, li leggerei in Parlamento almomento della fiducia: prendere o lasciare».

Questo è un video caricato dall’account di Renzi su Youtube con l’aneddoto: